[Coach Creativo Personal Branding]

Cosa è successo il 10 novembre 2019 alle ore 15.00? Una sintesi del Seminario di Personal Branding di Paolo Franzese.

Una sintesi del Seminario di Personal Branding di Paolo Franzese.

Siamo all’Holiday Inn di Nola, presso il Centro Commerciale Vulcano Buono e sta per iniziare il seminario per Personal Branding di Paolo Franzese.

Ore 15.00 e in sala entrano i partecipanti. Negli occhi si può già scorgere la voglia di apprendere e il desiderio di aprirsi al cambiamento.

La sala è gremita. Partono le note di  Eye of The Tiger e inizia la presentazione di questo seminario per Personal Branding da parte della coinvolgente Fabiana Sera che, con le sue parole, introduce alle emozioni che in queste ore trascineranno tutti i presenti.

Da dove inizia il cambiamento

Ogni persona presente qui, oggi, ha voglia di interrogarsi e di trovare tutte le motivazioni per il cambiamento!

E ci riusciranno perchè Paolo Franzese, coach creativo, è una persona coinvolgente e travolgente che, attraverso una grande carica emotiva, è capace di aprire la mente di tutti.

Da dove può iniziare il cambiamento? Per cambiare è necessario ripartire da 0! È necessario un reset per riuscire a capire se stessi e fare ciò che si desidera. Gli ostacoli, le difficoltà, possono essere un ottimo punto di partenza, un trampolino di lancio per creare nuove opportunità.

Ognuno è unico, straordinario e diverso. Ognuno di noi deve solo riuscire a capire in cosa è speciale e focalizzare le proprie energie per trasformarle in personal branding. Ognuno di noi ha un talento, deve solo imparare ad utilizzarlo e a sfruttarlo per il proprio business.

Per creare il nuovo è necessario liberarsi dalle abitudini, liberarsi dal superfluo e organizzare tutto con razionalità per risparmiare tempo. Ciò che ci rende ricchi è il tempo. Il tempo non deve essere sprecato.

Tutto parte dalla semplicità, nell’eliminazione del superfluo che fa posto all’essenziale, crea ordine e organizzazione. Solo in questo modo si potrà puntare dritto all’obiettivo.

Dalla semplicità si passa alla creatività. E’ necessario creare il nuovo. Solo creando il nuovo si riuscirà a realizzare un cambiamento. Nel creare qualcosa di nuovo sarà possibile vedere il mondo sotto prospettive diverse, una modalità che ci permetterà di dare un valore aggiunto alla nostra attività. E’ proprio questo il punto di partenza per iniziare a fare personal branding.
Se non si riesce a creare qualcosa di nuovo, per poter vedere le cose da prospettive diverse, e non si è pronti al cambiamento, è molto dificile imporsi nella propria professione in un mondo dove pare che tutto sia già stato creato.

Cosa significa essere un brand

Oggi ognuno di noi oggi ha una grande chance: può essere un brand! Il Personal Branding è l’unico modo per garantirsi un lavoro. E questo seminario per Personal Branding è sicuramente è un buon modo di iniziare. Ecco alcune domande da cui partire per fare Personal Branding:

  • chi sei
  • cosa fai
  • per chi lo fai
  • com lo fai
  • perchè

Nella rete durante gli anni è cresciuta sempre più la ricerca di fare Personal Branding.

Il brand è una percezione mentale attraverso la quale un prodotto qualsiasi diventerà originale. Il prodotto acquisirà una identià pari a quella della persona. Una persona che ha una reputazione, ha qualità, ha visibilità e ha credibilità. Tutte queste caratteristiche verranno acquisite e identificate nel prodotto.  Attraverso il brand si crea una reazione emotiva nel possibile cliente che lo spinge all’acquisto.

Seminario Personal Branding

Sarà necessario creare un messaggio nuovo per poter essere diversi dagli altri, distinguersi e catturare l’attenzione dei nostri possibili clienti.

È necessario diventare brand per imporre il proprio prezzo, altrimenti saremo solamente merce in mezzo a milioni di altre merci e l’unico modo per vendere sarà fare la guerra dei prezzi al ribasso.

Come creare un logo

Per costruire un marchio sarà necessario creare un proprio logo.

Per progettare un logo è necessario studiare la sua struttura con molta attenzione. Può essere importante partire dalla sezione aurea per realizzare un insieme armonioso e attrattivo da vedere e iniziare a progettarlo attraverso un disegno su carta.

Il logo è formato da alcune parti fondamentali: è costituito da pittogramma, marchio e logo type. Essi saranno unici e distinguibili. Saranno accompagnati da un pay-off che identifichi il proprio motto.
Il logo dovrà identificare il vostro brand dovrà raccontare la vostra storia e la vostra professionalità aggiornandosi, trasformandosi e rinnovandosi sempre.

Rinnovamento…e sogno!

E’ necessario rinnovarsi, altrimenti ci si estingue.

Rinnovamento sempre! Perchè il rinnovamento, lo stare al passo con i tempi, modificarsi  è fondametale per riuscire a stare nel mercato perchè il mondo è in continua evoluzione ed è necessario precorrere i tempi.

E’ necessario avere un sogno e impegnarsi per riuscire a raggiungerlo. Impariamo dai bambini, impariamo a sognare e a non avere paura.

Quando si decide di far conoscere il proprio prodotto è importante far emergere il “perchè” le persone dovranno acquistare il prodotto.

Unicità

L’unicità è la chiave di volta. E’ molto importante perseguire l’unicità perchè per distinguersi è necessario creare, per primi, cose nuove. Meglio essere i primi che i migliori. Se non si è in grado di essere primi in una categoria, perché già inflazionata, dovrete crearne una nuova che nesssuno conosce in cui poter essere i primi.

Per attuare una svolta nel nostro business sarà necessario essere creativi. Solo creando il nuovo si riuscirà a realizzare un cambiamento. Nel creare qualcosa di nuovo sarà possibile vedere il mondo sotto prospettive diverse, una modalità che ci permetterà di dare un valore aggiunto alla nostra attività.

Per raggiungere il successo è necessario fissare un obiettivo e per raggiungere tale obiettivo impiegare:

  • Passione
  • fede
  • strategia
  • chiarezza in fatto di valori
  • energia
  • poter di legare
  • dominio della comunicazione

Coaching Umanistico: un’esperienza di pura energia

Ma ecco una sorpresa durante il seminario di personal branding. Arriva il coaching umanistico per valorizzare il proprio potenziale umano in una coscienza di gruppo. Facilitatore e Team Leader Pasqualino Caruso.

Una particolarissima esperienza per sintonizzarsi con il gruppo e produrre energia pura attraverso il suono.
Ad ognuno dei presenti è stato consegnato uno strumento a percussione: tamburi, tamburelli, maracas… con i quali produrre suoni per se stessi, ma anche con gli altri per creare sonorità di insieme.
È stata una vera esplosione di vitalità. I corsisti, guidati dal facilitatore, noto musicista e musicoterapista, maestro Pasqualino Caruso, hanno trasformato la loro energia in musica!

Qualche momento per il coffee break e i partecipanti rientrano in sala carichi per acquisire ancora pillole di saggezza.

Dopo la pausa si rientra in sala per conoscere tutti gli strumenti che la rete può fornire per riuscire ad emergere on line.

Come essere primi nelle ricerche di Google

Ci sono due modi per apparire primi nelle ricerche di Google, una organica e una a pagamento.

Il consiglio è di fare in modo di apparire in modo organico e per avere un buon posizionamento in Google è necessario avere un sito web, ben struturato e creato in maniera semantica attraverso contenuti interessanti che contengano le keyword di riferimento, ma siano scritti in modo fluido e naturale.

Per rendere potente un sito è fondamentale abbinare un blog attinente alla propria attività dove inserire contenuti che possano servire al vostro pubblico di riferimento che vi troveranno attraverso le domande: chi, cosa, come, dove, quando, quanto, perchè…

E’ necessaria pazienza e impegno per poter essere notati. Il contenuto dovrà essere interessante, completo e carico di risposte in modo da attirare i clienti ed essere utili per chi vi sta cercando.

All’importanza di avere un sito web si deve abbinare la presenza sui social. TUTTI! Facebook, Instagram, Linkedin, Twitter, Snapchat, TikTok, Telegram, Whatsapp.

La presenza sui social dovrà essere personalizzata con la foto profilo che mostri il proprio volto, infatti il cervello umano è programmato per riconoscere i volti, in questo modo la vostra comunicazione sarà più efficace.

Molto importante è l’utilizzo delle storie che facciano vedere il proprio prodotto e in cosa consiste la propria mission, infatti, il raccontare una storia produce coinvolgimento in chi la vede, cattura l’attenzione e procura emozioni.

Anche i video hanno un’importanza basilare. I tutorial, i video interessanti e di alta qualità sono importantissimi perchè i video sono molto visti e scambiati sul web.

Allo stesso modo anche le dirette sui social sono una grande attrattiva, inoltre essa, completa di geolocalizzazione, avrà una grande visibilità.

Gli argomenti diventano sempre più tecnici e interessanti, i partecipanti sono molto attivi con domande e racconti delle proprie esperienze.

Il tempo è trascorso velocemente e Paolo Franzese è riuscito a portare l’attenzione su molti argomenti interessanti.
Tutti sono molti soddisfatti di tutto ciò che hanno appreso durante queste ore di full immersion nei segreti del Personal Branding di Paolo Franzese, pieni di entusiasmo e pronti a iniziare il cambiamento!

Si ringrazia Accademia del Wedding per la perfetta organizzazione del seminario, Holiday Inn di Nola per l’accoglienza, Play Animation per la magistrale collaborazione nel supporto wall lead, regia, audio e video e Publikate di Caterina Del Pup per il web content.

 

 

 

 


[Coach Creativo Personal Branding]

Alla scoperta del personal branding. Il seminario di Paolo Franzese per condurti ad una svolta

La sala è gremita, gli sguardi sono carichi di aspettative, di emozione e di entusiasmo. Siamo nella sala congressi dell’Holyday Inn di Nola presso il Vulcano Buono per documentare questa esaltante esperienza del Seminario per Personal Branding di Paolo Franzese organizzata da Accademia del Wedding.

Cosa si aspettano i partecipanti a questo seminario per personal branding? Le attese sono molte e ciascuno dei presenti è qui per motivi diversi. Sicuramente ognuno di loro riceverà un forte input che lo condurrà ad una svolta epocale nella sua professione.

personal branding

Paolo Franzese, coach creativo, è una persona coinvolgente e travolgente che, attraverso una grande carica emotiva, riesce ad aprire la mente di tutti.

Da dove partire per fare personal branding

Tutto parte dalla creatività. Solo creando il nuovo si riuscirà a realizzare un cambiamento. E’ proprio questo il punto di partenza per  iniziare a fare personal branding. Se non si riesce a creare qualcosa di nuovo, per poter vedere le cose da prospettive diverse, e non si è pronti al cambiamento, è molto dificile imporsi nella propria professione in un mondo dove pare che tutto sia già stato creato.

Iniziate a coltivare le vostre passioni artistiche come la pittura, la musica, la lettura e la meditazione, in questo modo riuscirete a liberare la mente e a sciogliere la creatività.

Siate sempre aggiornati sulle novità e un punto da cui partire e che ci offre la rete, è Google Trend che ci aiuta a capire quali siano gli argomenti più cercati e di tendenza nel web.

Per emergere è necessario che ognuno di noi diventi un brand e, pubblicizzando la nostra persona, si riuscirà a creare la propria attività.
Il brand è unico come ogni persona e ha il suo proprio valore.

Attraverso il brand il nostro prodotto diventerà originale, con la sua identità pari a quella della persona, avrà una sua reputazione, la propria qualità e una particolare visibilità e credibilità. Il brand constitusce un insieme di percezioni nella mente del consumatore che procura una reazione emotiva nel possibile acquirente.

Come creare il proprio logo

Per costruire un marchio sarà necessario creare un proprio logo, costituito da pittogramma e logo type, unico e distinguibile, accompagnato da un pay-off che identifichi il proprio motto. Un logo che vi identifichi, che racconti la vostra storia e la vostra professionalità aggiornandosi e rinnovandosi sempre.
Una creazione che per piacere dovrà essere realizzata in sezione aurea.

Rinnovamento

Il rinnovamento è fondametale per riuscire a stare nel mercato perchè il mondo è in continua evoluzione ed è necessario precorrere i tempi.
E’ necessario decidere che cosa si vuole essere, agire, osserevare ciò che funziona e cosa non va e cambiare il comportamento finchè non si ottiene ciò che si desidera.
Attraverso la passione, una propria strategia, fiducia, chiarezza in fatto di valori, energia, capacità di creare legami e dominio della comunicazione si arriverà sicuramente al successo.

Meglio essere i primi che i migliori. E’ molto importante perseguire l’unicità perchè per distinguersi è necessario creare, per primi, cose nuove. Se non si è in grado di essere primi in una categoria, perché già inflazionata, dovrete crearne una nuova che nesssuno conosce in cui potrete essere i primi.

Il nuovo modo di fare marketing

Anche il marketing nel corso degli anni ha subito una evoluzione incredibile: dal marketing 1.0 focalizzato al prodotto, fino all’ampiamento del marketing 3.0 in 4.0 che, oltre ad umanizzare il cliente, porta ad influenzarlo attraverso una esperienza a 360°.

Con l’avvento di internet e dei social media è necessario essere onesti perchè il pubblico ha imparato a conoscere i marchi disonesti.

In uno shock di prodotti e di surpluss di proposte l’utente non ha il tempo per scegliere, tanto che, a causa delle troppe proposte, non bada più a ciò che viene suggerito e acquista per abitudine.
Sarà qunidi necessario diminuire il range dei prodotti per facilitare la scelta: “less is more”.

Sarà necessario coinvolgere le persone verso un’esperienza emotiva dell’acquisto perchè esse non comprano più il prodotto in se stesso, ma sono spinte dal motivo emozionale per cui è necessario acquistare proprio quel prodotto.

Realizza il tuo sogno!

Per la realizzazione del proprio sogno è necessario porsi un obbiettivo specifico ed esso dovrà essere, Specifico, Misurabile, Raggiungibile (Achievable), Rilevante e Definito nel tempo (Time Based), in questo modo arriverete ad una soluzione straordinaria!

Per realizzare il TUO sogno è necessario dapprima immaginarlo. Ti dovrai impegnare per prendere contatto con chi può aiutarti alla sua realizzazione. Il pensiero per raggiungere il TUO sogno dovrà essere persistente e continuo. In qusto modo il TUO sogno si realizzerà!

Come farti conoscere?

Sei arrivato al punto in cui hai capito chi sei e hai realizzato il tuo brand. Ora è il momento di farci conoscere.
Come fare? Il web, internet e i social media danno questa possibilità.

I canali da utilizzare sono i blog, i social media come Facebook, Linkedin, Istagram… attraverso video e foto e l’utilizzo delle chat come Telegram e Whatsapp.

Per avere una controprova della nostra presenza sul web sarà necessario digitare il nostro nome e cognome sul google è fare in modo che esca dal motore di ricerca.

Affinchè ciò avvenga il vostro sito dovrà essere ottimizzato per SEO e affiancato dalla vostra presenza sui social. Poi sarà necessario produrre contenuti interessanti per il vostro pubblico e scritti in modo tale da riuscire ad essere trovati con una percentuale del 50% sul sito e 50% sui social.

Sono importantissimi i contenuti all’interno del proprio sito web che dovranno essere scritti proprio per i vostri clienti con una metodologia specifica che permetta di farvi trovare nelle ricerche organiche di google attraverso il “Chi, Cosa, Quando, Dove, Quanto, Perchè, Come”. In questo modo riuscirete ad arrivare ai primi posti dei motori di ricerca per le vostre key particolari.

E’ necessario impegno per poter essere notati. Il contenuto dovrà essere interessante, completo e carico di risposte in modo da attirare i clienti ed essere utili per chi vi sta cercando.

Per quanto riguarda la presenza sui social sarà necessario personalizzarla con la vostra foto profilo che mostri il proprio volto, infatti il cervello umano è programmato per riconoscere i volti, in questo modo la vostra comunicazione sarà più efficace.

Molto importante è l’utilizzo delle storie che facciano vedere il proprio prodotto e in cosa consiste la propria mission, infatti il raccontare una storia produce coinvolgimento in chi la vede, cattura l’attenzione e procura emozioni.

Anche i video hanno un’importanza basilare. I tuturial, i video interessanti e di alta qualità sono importantissimi perchè i video sono molto visti e scambiati sul web.

Allo stesso modo anche le dirette sui social sono una grande attrattiva, inoltre essa, completa di geolocalizzazione, avrà una grande visibilità.

Il tempo è trascorso con velocità e Paolo Franzese è riuscito inserire tante nozioni interessanti. I partecipanti al Seminario sono visibilmente soddisfatti di tutto ciò che hanno appreso durante queste ore di full immersion nei segreti del Personal Branding di Paolo Franzese, pieni di entusiasmo e pronti a iniziare il cambiamento!

Si ringrazia Accademia del Wedding per la perfetta organizzazione del seminario e F.lli Pizza Srl per la magistrale collaborazione nel supporto wall lead, regia, audio e video.


[Coach Creativo]

L’emozione produce energia. Ecco come garantirsi una professione con il personal branding

Domenica 6 maggio 2018 siamo all’Holiday Inn di Nola presso il Centro Commerciale Vulcano Buono. Oggi, ora, qui, l’emozione produce energia e per tutti coloro che che parteciperanno al seminario di Personal Branding organizzato da Accademia del Wedding ci sarà l’opportunità di dare una svolta alla propria vita.

L’occasione è l’incontro con Paolo Franzesecoach creativo, una persona unica, speciale, piena di entusiasmo e carica emotiva che con i suoi insegnamenti garantirà un’esperienza di svolta per reinventare se stessi.

Il Personal branding è l’unico modo per garantirsi un lavoro oggi, in un percorso di crescita e di conoscenza per creare un’immagine di se stessi e del proprio brand e comunicare il proprio valore.

Si respira emozione nella sala colma di partecipanti, ad iniziare dal nostro coach, emozionato e con gli occhi colmi di felicità come un bambino. L’emozione produce energia. Dobbiamo attingere da questa energia per riscoprire noi stessi, per farsi notare e quindi fare Personal Branding.

Tutto parte dalla semplicità, nell’eliminazione del superfluo per fare posto all’essenziale creando ordine e organizzazione e puntare diretti all’obbiettivo.

Dobbiamo osare e dar vita alla nostra creatività, senza barriere e paure, ad iniziare dai nostri figli che sono fonte di ispirazione e di purezza.

Se ci saranno degli ostacoli in questo percorso di cambiamento, questi vi faranno avvicinare al fuoco della vita e alla creatività. Se non c’è sofferenza e difficoltà non c’è lo stimolo per crescere e rinnovarsi. Questo è il modo giusto per realizzare i sogni, anche sbagliando.

“Il segreto del successo è imparare ad usare il piacere e il dolore invece che lasciarsi usare dal piacere e dal dolore” (cit. Antony Robbins)

Si entra nel vivo del seminario prendendo in esame cosa significhi brand e come crearlo attraverso le possibilità infinite che ci sono nella nostro modo di essere, le nostre diversità e i nostri talenti.

Il brand

Per vendere il nostro prodotto dobbiamo costruire un brand, una marca, altrimenti il nostro prodotto diventerà merce e si entra nel vortice della guerra dei prezzi. Il brand dovrà avere una sua identità. Ciò porterà reputazione, visibilità e credibilità. Il brand avrà un’identità pari a quella di una persona. Il successo viene da un servizio di qualità. La promessa che il brand fa deve essere mantenuta. Il brand è un insieme di percezioni nella mente del consumatore che procura una reazione emotiva nel possibile acquirente.

E’ necessario fare personal branding altrimenti non saremo conosciuti.

Si parte dalla realizzazione del logo che identifichi il proprio brand in modo univoco e sappia comunicare la vostra filosofia attraverso il pay off, una frase significativa che accompagna il marchio.

Fare personal branding

In previsione della bufera di novità tecnologiche che sta per arrivare è necessario essere pronti al cambiamento ed essere i primi nel creare una nuova professionalità, fissando un obbiettivo notevole e straordinario.

Il nostro obbiettivo potrà essere raggiunto attraverso passione, fiducia, strategia, chiarezza dei propri valori, energia, capacità empatica di legare e di comunicare con il prossimo.

Meglio essere i primi che i migliori. Se non è possibile essere i primi di una categoria, perché satura, sarà necessario crearne una nuova in cui lo potrete essere e diffonderla nel modo più adeguato. L’idea innovativa sarà la nostra moneta del futuro.

A questo punto è necessario puntare sulla nostra visibilità. Internet e i social network ci danno questa possibilità.

Il seminario si ferma per una piccola pausa durante la quale i presenti hanno potuto gustare dei fantastici cup cake con l’immagine di Paolo Franzese realizzati da Carmela Sandoli.

L’emozione produce energia anche dopo la pausa e tutti i partecipanti rientrano in sala bramosi di avere tanti spunti e tante idee per poter creare il proprio Personal Branding.

Posizionamento Google

Si inizia a parlare di posizionamento all’interno dei motori di ricerca attraverso la ricerca organica delle keyword. A tal fine è necessario strutturare i contenuti del proprio sito web attraverso l’ottimizzazione SEO. Inoltre il sito dovrà essere conforme a determinati parametri come il dominio (che sarà il nome dell’azienda), l’indirizzo internet, la velocità di caricamento, il linguaggio di programmazione, gli acceleratori di pagine, il protocollo…

Social Media

Di pari importanza è la presenza sui social media, forum e gruppi. Infatti mentre la ricerca su Google è strutturata per la domanda consapevole, i social soddisfano la domanda latente. Pertanto sui social network sarà necessario stimolare, attirare ed intercettare il pubblico che pone la domanda latente relativa alla nicchia del vostro prodotto.

 

Perchè un blog…

Perché un blog è inserito nel proprio sito. Facebook, Instagram potranno anche andare KO (come è già successo), ma il sito è di vostra proprietà e non ve lo può togliere nessuno. Inoltre nel blog potrete inserire contenuti interessanti alla vostra nicchia di pubblico per farvi conoscere e far conoscere il vostro prodotto. I contenuti realizzati sul blog verranno poi condivisi sui social media e la vostra presenza dovrà essere su tutti: Facebook, Twitter, Instagram, Linkedin, Google+, Pinterest, Tumblr, Snapchat, Musical.ly, Youtube…maggiore è la vostra presenza e più incisiva sarà la percezione del vostro brand.

L’utenza sui social si sta modificando, anche in base all’età, sempre più con un lento, ma inesorabile abbandono di Facebook verso nuove piattaforme. I vostri futuri clienti sono la generazione z e sarà necessario scoprire e studiare i mezzi e le piattaforme che loro utilizzano per riuscire a portare verso loro la conoscenza dei vostri prodotti.

Quali sono i contenuti migliori?

I contenuti migliori sono quelli interessanti, completi, carichi di risposte che i vostri potenziali clienti stanno cercando.

Raccontate una storia per creare coinvolgimento (storytelling). Una storia piacevole che catturi l’attenzione e procuri emozioni in chi la legge.

Grande importanze hanno i video. Tutorial, video interessanti e con immagini di alta qualità e utilizzando con sapienza i colori per creare emozioni. Questo perché la maggior parte dell’utenza sul web lo trascorre guardando e scambiandosi video.

Anche le dirette sui social stanno diventando un’attrattiva di grande rilievo. Una diretta che dovrà essere abbastanza lunga e comprensiva di geo localizzazione. Nella diretta si saluteranno tutti i presenti e si risponderà ai loro commenti.

Il tempo trascorre e le nozioni interessanti sono innumerevoli. I partecipanti al corso sono visibilmente soddisfatti di tutto ciò che hanno appreso durante il corso di Personal Branding di Paolo Franzese, carichi di entusiasmo e rinvigoriti da questa esperienza.

Anche questa volta abbiamo avuto la prova tangibile che l’emozione produce energia!