Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

Arriva il badge per le pagine di Google+

Insieme alle pagine abbiamo anche la disponibilità di usare il badge per Google+.

Se volete creare un badge potete recarvi subito alla pagina web per creare il badge.



Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

Tim Berners-Lee

Nel 1976 si laureò in fisica al The Queen’s College dell’Università di Oxford, dove, in seguito, costruì il suo primo computer. Successivamente trascorse due anni alla Plessey Telecommunications Ltd, per passare nel 1978 alla D.G Nash Ltd.

Nel 1980 trascorse sei mesi, da giugno a dicembre, al CERN come consulente nel campo dell’ingegneria del software. Lì realizzò, per uso privato, il primo software per immagazzinare informazioni usando associazioni casuali. Tale programma (chiamato Enquire e mai pubblicato) formerà la base concettuale per il futuro sviluppo del World Wide Web.

Dal 1981 al 1984 lavorò al John Poole’s Image Computer Systems Ltd. Nel 1984 ritornò al CERN con una borsa di studio per lavorare sui sistemi distribuiti real-time per l’acquisizione di dati scientifici e sistemi di controllo.

Nel 1989 propose un progetto globale sull’ipertesto, poi noto come World Wide Web.

Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Tim_Berners-Lee


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

Adobe addandona ufficialmente lo sviluppo di Flash per dispositivi mobili

Adobe dice che "HTML5 è la soluzione migliore":

“Per oltre due anni” si legge nel post, “abbiamo fornito il Flash Player per i browser mobile e consentito a molti di questi dispositivi di sfruttare la completa espressività del web. Tuttavia, HTML5 è ora supportato universalmente dai principali dispositivi, in alcuni casi anche in modo esclusivo, rendendo questa tecnologia la migliore soluzione per la creazione e distribuzione dei contenuti sui browser per le piattaforme mobile. Siamo “eccitati” e continueremo a lavorare con attori chiave nella comunità HTML, inclusi Google, Apple, Microsoft e RIM guidando le innovazioni consentite dall’HTML5 e promuovendo i browser per dispositivi mobili.

“Il nostro futuro lavoro con Flash sui dispositivi mobile consisterà nel focalizzarsi o abilitare gli sviluppatori Flash nel pacchettizzare app native con Adobe AIR su tutti i principali app store (iTunes App Store, Android Market, Amazon Appstore per Android e l’App World di BlackBerry.) ”

 

Fonte: http://www.ipaddisti.it/adobe-abbandona-flash-per-i-dispositivi-mobili.html