Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo Graphic Design Web Design]

50 Meravigliose alternative a WordPress

Zotonic, The Erlang CMS — Zotonic

DeployCMS – effortless Web CMS and site management.

SilverStripe.org – Open Source CMS / Framework

Plone CMS: Open Source Content Management

Pods CMS Framework

HiFi CMS (Coming Soon)

RuubikCMS – open source web content management

GetSimple CMS

PyroCMS | The modular open-source CodeIgniter CMS

Un lista presa da: http://designshack.co.uk/

Continue reading


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo Graphic Design]

Intervista a Immacolata Twittler Eldorre: Fluid Thinking.

Fluid thinking.

Paolo: Ciao Twittler, abbiamo avuto modo di conoscerci per collaborare insieme ad un progetto e ricordo che durante il nostro primo appuntamento rimasi colpito, e per certi versi divertito, dal modo in cui mi raccontavi che la tua figura professionale non sempre viene colta come dovrebbe.

Ti andrebbe di raccontarci chi è per te un designer?

Twì: Ciao Paolo, con vero piacere.

Avete presente i sintomi della varicella, quando arriva un momento in cui decine di bollicine sul nostro corpo cominciano a seccarsi e ci sale la “stizza” perché abbiamo voglia di grattarci ma non possiamo, altrimenti dovremmo fare i conti con le cicatrici?

È proprio la stessa sensazione che proviamo noi designer quando qualcuno, dopo averci chiesto che professione svolgiamo, esordisce dicendo, ah che bello, quindi sei un artista? Uno pieno di idee?

Il nostro istinto vorrebbe strangolarlo come fa Homer Simpson con suo figlio Bart, ma alla fine cerchiamo di spiegargli che la nostra professione è differente e che non siamo né degli artisti né una macchina che sforna idee, siamo progettisti che grazie ad una chiara visione globale riusciamo a mettere insieme tanti pezzi e farli combaciare tra loro nel miglior modo possibile.

Paolo: Per te esiste una ricetta particolare per un buon prodotto finale?

Twi: Mi fa sorridere questa domanda perché un giorno in aula uno stimatissimo professore universitario (Vincenzo Bergamene) ci chiese se noi sapessimo cucinare la pastiera napoletana. In quel momento scoppiammo tutti a ridere, ma poi ci fece notare che gli ingredienti, per tutti quelli che intendono prepararla, sono gli stessi, ma non tutti sono capaci di farla come “Dio comanda”.

È verissimo che senza gli ingredienti giusti non se ne fa niente ma la cosa che fa la differenza è proprio trovare l’equilibrio perfetto, e questo richiede tanta, tanta pratica.

Le macchine non pensano, le macchine eseguono operazioni matematiche che noi gli suggeriamo di fare, per questo è fondamentale chiarire, a chi crede che per noi bastino “5 minuti” per partorire un progetto, che gli strumenti per il progettista sono solo il mezzo utile alle sue elaborazioni mentali e che senza un bagaglio culturale restano solo strumenti.

È mia abitudine e credo che lo sia anche per tutti quelli che svolgono questo lavoro, mettere su carta ciò che abbiamo in mente prima di cominciare a digitalizzare. Questo è il miglior modo per elaborare un pensiero e il metodo più veloce per non farsi sfuggire cosa stiamo vedendo. Non cancelliamo mai, buttiamo giù prototipi, schizzi, e riflessioni fino a che non siamo pronti a  “fecondare” quella “visione” sullo schermo. Ma lo sai meglio di me che svolgi questo mestiere da tantissimi anni.

Paolo: Dici spesso che un progettista deve saper pensare fluido, a cosa ti riferisci?

Twi: Non molti anni fa ero concentrata a scrivere la mia tesi di laurea in graphic design per la comunicazione pubblica e il titolo che scelsi fu proprio “fluid thinking”.

Scelsi questo titolo perché trovo che una delle caratteristiche che non può mancare in un progettista è pensare in maniera fluida prima di mettere le mani su un nuovo progetto.

Se provassimo a far entrare in una tazzina da caffè 2 litri d’acqua constateremmo di aver bisogno di cambiare recipiente per trasferire tutto quel liquido. Nella progettazione accade la stessa identica cosa, nonostante le nostre radici provengano dalla cultura della progettazione su carta oggi siamo “figli del pixel” e non possiamo non considerare anche tutte le possibili soluzioni presenti per i diversi devices. Mi riferisco al Responsive Web Design.

Spero di essere stata esaustiva e mi ha fatto veramente piacere avere questo onore, se ti va in seguito possiamo scambiare una chiacchiera per raccontarci delle tecniche, processi e soluzioni di uno Ui/Ux designer. Anche questa potrebbe essere una storia interessante da raccontare perchè molti credono che questa figura debba coprire anche il ruolo di programmazione e non è affatto così.

Un caro saluto,

Immacolata Twittler Eldorre.

   


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo Graphic Design]

Design Generativo, possiamo anche applicarlo al Web?

Il Design Generativo è il futuro, è una rivoluzione invisibile, molto difficile da capire.

Ad esempio la fiamma: vibra, cambia colore, cambia forma, vibra ma resta sempre riconoscibile in quanto fiamma.

Il Design Generativo per le imprese è fondamentale, perché?

  • ottimizza i costi;
  • ottimizza la scelta dei materiali;
  • ottimizza le tecniche di produzione;
  • qualità;
  • efficienza;
  • prestazioni;

In effetti il Design Generativo imita l’approccio evolutivo della natura al design.

Si usa il Cloud Computing per generare tutte le permutazioni possibili di una soluzione di progettazione.

Ovviamente non dobbiamo immaginarci forme particolari, innovative… il nuovo è nella progettazione, il nuovo è nel DNA dei progetti.

Togliere materiale nei progetti, andare verso la semplicità,… e solo la conoscenza rende le cose più semplici.

Per ora siamo solo agli albori di una nuova epoca che cambierà il mondo.


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo Graphic Design]

LIAN LI DK-04, computer desk!

LIAN LI DK-04 un nuovo computer o una nuova scrivania?

Uno sguardo a queste scrivanie “ibride” che possono svolgere anche la funzione di PC.

Un nuovo modello DK-O4, regolabile in altezza con un motore a controllo elettronico da vedere.

Info: http://www.lian-li.com/en/dt_portfolio/dk-04/


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo Graphic Design]

Ecco come mi vede il grafico Francesco Molinaro.

imaginepaolomolinaro

“Il contenuto viene prima del design.

Il design, senza contenuti, non è design, è decorazione.”

Spesso ci capita di non riuscire ad esprimere il nostro stato d’animo tramite parole o gesti, ed io ho scelto di dare sfogo alla creatività, pensando e producendo progetti tramite ogni tipo di comunicazione.

È questo ciò che manca oggi, comunicare..siamo troppo presi da altro, dimenticando che comunicare è una dote sacra donataci dalla nascita. Io ho scelto di farlo tramite la grafica, perchè penso sia più d’impatto di ogni altro tipo di comunicazione.

Portare avanti una passione penso che per chiunque sia uno degli obbiettivi che si prefissa dal principio, ed io questo sto facendo, ispirandomi alcune volte a correnti artistiche già esistenti ma rivisitandole a modo mio, mettendoci appunto quella “creatività” che al giorno d’oggi sta svanendo.

È un concetto pieno di meccanismi, che azionati al momento giusto possono risultare comunicativi al massimo. Bisogna darsi una proprio identità, dare sfogo ad ogni pensiero che ci passa per la testa e creare, creare senza mai fermarsi.

Io sto cercando di mettercela tutta, e questa opportunità di esprimermi voglio coglierla al massimo. Posso dire che dal 2011 ad oggi, la mia passione rimanga sempre la stessa, se non aumentata.

Per la realizzazione di un progetto, bisogna prenderlo a cuore, e metterci impegno e costanza come se fosse una sfida personale… solo così riusciremo a sentire nostro tutto ciò che creiamo.

PENSARE IN MODO ALIENO!

Pensare in un modo superiore a ciò che la maggioranza possa creare, diversificare ogni progetto da quello degli altri, questo è il mio obiettivo. Un progetto raggiunge la perfezione non quando non c’è più nulla da aggiungere, ma quando non c’è più nulla da togliere.

THINK ALIEN.

Francesco Molinaro, Portici (NA)

Seguitelo sulla sua pagina fan: https://www.facebook.com/Molinaro-Designer-177015192636637/?fref=photo


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Graphic Design]

Grafic web social de diseño independiente

Imaginepaolo de Paolo Franzese

Grafic web social de diseño independiente

Desde 2001 comparte ideas creativas, estrategias, noticias sobre el diseño de páginas, redes sociales, social media marketing, diseño grafico, márketing online, seo, tendencias de la web, márketing por correo, noticias, ideas, tendencias, tutoriales, temas gratuitos y mucho más.

Detràs de sus imprescindibles lentes sale su fugaz mirada vivaz e inteligente. La barba “despeinada” le confiere un imagen jovial y amigable.

Su mente explosiva los guiarà a un tornado de ideas innovativas que en un primer momento les parecerà incomprensibles, pero se convertiràn en el suceso de vuestra actividad. Paolo Franzese tiene la capacidad de anticipar el tiempo y llegar a la cima mientras que los otros todavía están pensando. Precisamente, Paolo Franzese un profesional, un hombre y un amigo para ustedes y vuestra compañia.


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Graphic Design Web Design]

La Sezione Aurea fa piacere di più i vostri prodotti.

Siamo progettati per osservare con piacere cose che rispettano la Sezione Aurea.

Il famoso trattato sulla sezione aurea del matematico Luca Pacioli illustrato da Leonardo da Vinci, digitalizzato, visionabile online e scaricabile liberamente: https://archive.org/details/divinaproportion00paci

Cos’è la Sezione Aurea? La natura ha come base un numero, una cifra molto nota dall’antichità:

sezione-aurea

Leonardo Da Vinci conosceva bene la Sezione Aurea con il suo famoso “Uomo Vitruviano“.

http://www.goldenmeanspiral.com/the-golden-mean.html

http://www.goldenmeanspiral.com/the-golden-mean.html

Infatti, e in particolare, nell’essere umano, il rapporto tra l’altezza totale e l’altezza dall’ombelico a terra indovinate che numero dà 1,618… Ecco!

formula

Le forme geometriche che hanno questa proporzione sono ben apprezzate da chi le osserva, forme che rispettano la Divina Proporzione: la Sezione Aurea.

Questo rapporto aureo si trova in tutta la natura, nell’arte e nell’architettura, ad esempio sono in Sezione Aurea:

Logo Apple e la Gold Section:

paulmmartinblog.wordpress.com

https://www.quora.com/Does-the-Apple-logo-really-adhere-to-the-golden-ratio

Gli antichi conoscevano la Sezione:

phitemp

In fotografia troviamo equilibrio con la divina proporzione:

8-Fog-on-the-sea-wall,-Vancouver,-Canada_Spiral-overlay

Anche per chi fa Web Design è importante rispettare la Sezione Aurea, ad esempio Twitter:

twitter

Per chi progetta consiglio di scaricarsi questa immagine e portarla sempre con sè.

009

Abbiamo anche un calcolatore delle misure in Sezione Aurea: http://www.calcoloaureo.com/

Ora godiamoci questi video:



Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo Graphic Design]

Adobe Ink & Slide, liberate la vostra creatività.

51ZaUdjU3oL._SL1193_

Penna e righello digitale per Creative Cloud

Ecco l’hardware creativo che rende il disegno e la realizzazione di schizzi più fluidi e naturali. Progettato per essere utilizzato sull’iPad, Adobe Ink è uno stilo a punta fine pressosensibile che sfrutta la tecnologia Adonit Pixelpoint per offrire un maggior controllo creativo e un livello di precisione impareggiabile. Adobe Slide è un righello digitale che consente di tracciare qualsiasi forma sull’iPad, comprese linee rette, cerchi perfetti, curvilinee classiche e molto altro.

È necessario un dispositivo iPad 4+, iPad Air, iPad Mini o iPad Mini con display Retina.

Maggiori informazioni qui: http://www.adobe.com/it/products/ink-and-slide.html