[Instagram Social Media]

Instagram report, cosa devi sapere per il prossimo 2019!

INSTAGRAM ENGAGEMENT REPORT, 48 milioni di post analizzati.

Mai sottovalutare Instagram, ormai dal 2010 ha superato tutti, 1 miliardo di utenti mensili attivi nel 2018!

Ed ecco in questo articolo le più recenti tendenze e approfondimenti su Instagram, traduzione di un rapporto creato analizzando 48 milioni di post di Instagram e 306.278 dei suoi migliori utenti.

Alcuni punti fermi:

  • I post video ricevono più di 2 volte di più commenti rispetto ad altri tipi di post.
  • Taggare più di 5 utenti in un post non aumenta i tassi di coinvolgimento.
  • In media un post di Instagram contiene almeno 1 hashtag.
  • Il 46.6% di utenti Instagram ha meno di 1000 followers.
  • Oltre l’80% delle aziende considerano l’engagement come metrica più importante

Instagram Engagement Rate

Se hai tanti followers e poche interazioni con i tuoi post forse non hai costruito il pubblico giusto. L’Engagement Rate ti permette di stabilire se il tuo pubblico è giusto e se il tuo il contenuto è pertinente per loro.

Ma cosa significa esattamente?

Numero di interazioni che un utente ha con il tuo contenuto sotto forma di “Mi piace” e “commenti” e per i nuovi prodotti quali Storie e IGTV, numero di visualizzazioni, condivisioni e messaggi diretti.

Ciò che conta di più è che i tuoi clienti e follower siano coinvolti con il tuo business su Instagram.
TAYLOR LOREN, HEAD OF MARKETING AT LATER

Quale tipologia di post riceve più like?

In media i post di tipo video ricevono il maggior numero di “Mi piace”.

Quale tipologia di post riceve più commenti?

In effetti anche in questo caso i post di tipo video ricevono un numero sostanzialmente più elevato di commenti rispetto ad altre tipologie di post, in media più del doppio di post di immagini statiche.

Se vuoi aumentare il tuo Engagement Rate devi sicuramente concentrarti sulla pubblicazione di più contenuti video.

Se hai difficoltà a creare contenuti video ogni giorno, otterrai comunque un buon risultato di Engagement Rate pubblicando regolarmente post di tipo immagine, carosello e contenuti video.

Si devono usare le Hashtags?

Gli hashtag sono spesso aggiunti nella didascalia o nei commenti di un post per raggruppare diversi argomenti del contenuto. L’uso delle “hashtag” può essere efficace per esporre i tuoi contenuti a nuovi segmenti di pubblico a cui interessa una nicchia.

Molti di noi pensano che riempire il post di hashtag potrebbe contribuire ad aumentare il coinvolgimento.

Vediamo invece cosa succede per l’Engagement Rate, più Hashtag meno Engagement:

Ripeto: l’utilizzo di più hashtag diminuisce effettivamente il tuo tasso di coinvolgimento medio.

  • Gli utenti di Instagram più influenti e coinvolti ottengono un numero considerevole di Mi piace per loro contenuto naturale, non dovuto all’uso di hashtag;
  • I buoni contenuti riceveranno un elevato coinvolgimento già da soli;
  • Gli hashtag non aumentano il coinvolgimento di contenuti mediocri;
  • Le persone utilizzano spesso hashtag irrilevanti;
  • Un sacco di contenuti sono spam che includono un numero elevato di hashtag;
  • Gli utenti non hanno tempo per leggere spam ed ignorano;

Il verdetto? È probabilmente meglio usare meno hashtag (non più di 5) che sono rilevanti per il tuo post, che usarne troppi.

Ecco gli hashtag più usati:

Non è sempre vero che usare l’hashtag più popolare ti fa avere maggiore coinvolgimento.

Devi trovare l’hashtag giusto! Qui nel report hanno identificato i primi 20 hashtag con il più alto numero medio di engagement.

Hashtag, non quantità, ma rilevanza, Instagram ti permette di introdurre fino a 30 hashtag, ma ciò non significa che sia vantaggioso utilizzarli!

Oggi le persone hanno iniziato ad ignorarli del tutto, per questo motivo è consigliabile utilizzare non più di 4/5 hashtag rilevanti nei tuoi post.

Alcuni suggerimenti:

  • Guarda i tuoi concorrenti e cerca di capire cosa funziona per loro;
  • Che coinvolgimento ottengono sul loro contenuto?
  • Che tipo di hashtag stanno usando per i post simili ai tuoi?
  • Crea il tuo branded hashtag per il tuo business.

Il tuo branded hashtag è un hashtag unico per la tua attività, può essere semplice come nome della tua azienda, tagline o il nome di
uno dei tuoi prodotti o campagne.

Insomma può essere anche un hashtag che non ha niente a che fare con il tuo marchio, ma ha molto a che fare con la tua brand identity.

Ricorda che su Instagram 7 su 10 sono branded hashtag.

Taggare o no?

Non c’è alcun dubbio, taggare altri utenti di Instagram può essere un altro modo per ottenere maggiore visibilità sui tuoi post.

Ma cosa vediamo dai dati di questo report? Che circa il 40% dei post di Instagram non contiene utenti con tag, per cui abbiamo un calo del 32% rispetto all’anno scorso, dove il 72% dei post non ha taggato altri gli utenti.

I post di Instagram con la maggior quantità di Mi piace di solito non contengono utenti con tag.

Taggare più di 5 utenti si traduce in una ricaduta in Mi piace.

Ecco alcuni modi in cui puoi includere i tag nella tua strategia Instagram:

  • Se stai organizzando un concorso, puoi impostare le regole in modo tale che i partecipanti debbano taggare una foto
    per presentare il tuo marchio in qualche modo oppure farti menzionare in una didascalia o in un commento.
  • Quando presenti contenuti di un influencer o leader di pensiero (thought leader) nel tuo settore, assicurati di taggare
    loro così sanno che stai interagendo con i loro contenuti. Se reagiscono o rispondono, contattali per iniziare una relazione. Fai lo stesso con i partner e i tuoi migliori clienti.
  • Stimola e incoraggia i dipendenti e la comunità della tua azienda a taggarti quando un post è pertinente.

Community

Più follower hai il tuo marchio, più popolare sei, giusto?

Ma questo non deve essere il tuo obiettivo numero uno, è molto più prezioso avere una comunità più piccola e più impegnata di milioni di follower che non interagiscono con i tuoi contenuti.

Non ti preoccupare non sei il solo ad avere difficoltà a trovare nuovi follower nel 2019, oggi è realmente più difficile. ora ottenere follower su Instagram rispetto a un paio di anni fa.

Per questo meglio concentrarti sul mantenere i tuoi follower invece di investire troppo per ottenere tonnellate di nuovi.

Influencer

Oggi non sorprende l’influencer marketing è ormai di moda.

Investi su influencer marketing, più di altre forme tradizionali di marketing come email, ricerca e pagamento social media.

Per il tuo marchio “nuovo” puoi puntare sui micro-influencer.

I micro-influencer costituiscono il 2,7% del totale degli utenti di Instagram, che hanno hanno in genere tra 50.000-100.000 seguaci, e sono in realtà più attraenti, hanno Engagement Rate molto più elevati e tariffe molto più basse rispetto a utenti altamente influenti.

Perchè  puntare sui micro-influencer? Ecco 5 motivi:

  1. Hanno un pubblico più piccolo e più mirato;
  2. Sono più credibili e autentici;
  3. Non giocano duro per ottenere;
  4. Sono più convenienti dei big influencer;
  5. Offrono un maggiore coinvolgimento e più conversioni;

Come trovare quelli giusti? Puoi seguire gli hashtag specifici su Instagram e controllare gli influencer che pubblicano su questi hashtag.

Ora non ti resta che applicare queste nuove indicazioni sul tuo profilo Instagram.

Buon lavoro.

Ah dimenticavo se ti fa piacere seguimi su: https://www.instagram.com/imaginepaolo/


[Instagram]

Se hai un e-commerce devi leggere questa novità su Instagram: Shoppable Posts finalmente in arrivo in Italia!

Instagram sta lanciando la sua funzione Shopping (Shoppable Posts) per gli account aziendali in otto nuovi paesi tra cui finalmente l’Italia:

  • Italia;
  • Canada;
  • Brasile;
  • Regno Unito;
  • Germania;
  • Francia;
  • Spagna;
  • Australia;

In arrivo lo Shopping su Instagram, con lo ha scopo di rendere più facile per i marchi indirizzare i follower di Instagram ai propri negozi di e-commerce.

Quando viene toccato un post che utilizza Shopping per Instagram si visualizza un pop-up con il prezzo dell’articolo in foto, un collegamento a una nuova pagina all’interno dell’app Instagram che ha più informazioni e un pulsante “Acquista ora” che indirizza gli utenti alla pagina del prodotto al negozio online.

Le persone seguono ogni giorno Instagram per scoprire e acquistare prodotti delle loro attività preferite. Vogliamo essere un’esperienza senza soluzione di continuità. Che si tratti di un artigiano locale, di un fioraio o di un negozio di abbigliamento, fare shopping direttamente su Instagram non è mai stato così semplice.

[Jim Squires, direttore del settore Instagram]

 


[Coach Creativo Social Media]

L’utenza giovanile abbandona Facebook! Dove va?

L’utenza giovanile abbandona Facebook

È ormai notizia risaputa e provata che l’utenza giovanile abbandona Facebook. La novità è che la sta abbandonando ad un ritmo sempre più veloce.

Da una ricerca di Marketer risulta che nel 2018 l’utilizzo di Facebook negli States diminuirà del 9.3% e la crescita dell’utenza under 25 diminuirà del quali 6%.

Tendenza rilevata negli USA dove il pubblico giovanile su Facebook è calato di 2,8 milioni, ma un trend che si sta verificando anche in Italia.

Quali piattaforme usano i giovani sotto i 25 anni?

L’utenza giovanile abbandona Facebook, ma dove va? Purtroppo non a giocare a football 🙂!

Molte giovani utilizzano piattaforme abbastanza note come Instagram, SnapChat o Musical.ly, altri sperimentano social più di nicchia come Live.ly, ThirsCrusch, Ask, Sarahah, Snow.me.

Il motivo principale di questa migrazione da Facebook verso altre piattaforme social è lo sfuggire dal pubblico adulto conosciuto: genitori, parenti, insegnanti. Qui, infatti, si sentono osservati, spiati e giudicati, cosa che non avviene su altri “social” più giovanili dove si possono interfacciare con coetanei o celebrity, anche in perfetto anonimato.

Vediamo un po’ nel dettaglio questi social popolati da pubblico under 25.

  • Instagram: Risulta essere in continua crescita ed in Italia ha raggiunto i 14 milioni di iscritti dei quali, oltre la metà ha un’età compresa tra i 18 e i 29 anni.
  • Vero : Un social nato nel 2015 in veloce espansione, gratuito per il primo anno, visualizzazioni in ordine cronologico e anche assenza di pubblicità.
  • SnapChat: superato il colpo inferto da Instagram con l’ingresso delle storie, sta recuperando terreno con un incremento del 18% rispetto allo scorso anno.
  • Musical.ly: il social che permette di creare video di 15 secondi sulle hit del momento è uno dei social più popolati dal pubblico giovane. Circa 200 milioni di utenti del mondo con una età media di 15 anni e una presenza femminile quasi totale.
  • Live.ly: direttamente legata a Musical.ly che offre un servizio live streaming nella quale gli utenti possono inviare ai loro muser preferiti un’offerta in denaro per ricevere in cambio emojj e la citazione del proprio nome.
  • Snow.me: è una gemella di SnapChat, usata da oltre 200 milioni di persone nel mondo, ma dedicata al mercato asiatico, ma arricchito di stickers e filtri e della possibilità di fare brevi video.
  • Ask – ThisCrusch – Sarahah: sono piattaforme dove si può agire in totale anonimato, molto frequentati, ma campanello di allarme per episodi di cyberbullismo. Un processo abbastanza pericoloso e difficile da arginare e combattere.

[Personal Branding Web Design]

Come possiamo ottenere più followers su Instagram?

Questo meraviglioso articolo mi ha fatto riflettere che oltre facebook, Google+, pinterest, twitter, … esiste anche instagram:

e ho deciso di fare un riassunto delle cose importanti da ricordare (la mia strategia è questa vedo cosa succede in rete, leggo molti articoli, studio, ricerco, imparo e poi riscrivo l’articolo sui miei blog, così sono sempre aggiornato).

Oggi Instagram è la community più popolare di photo-sharing (“prima era Flickr ora è quasi scomparso”, quindi un domani si dirà “prima era instagram ora è quasi scomparso”?).

Stanno nascendo molte applicazioni, community, basate su instagram se anche i grandi marchi fanno ADV su instagram.

Ma come ottenere maggiori followers?

Innanzitutto pubblicizza la tua presenza su instagram.

Gestisci bene il tuo account e magari affidati ad un fotografo professionista (ottima idea “instagram coaching” nuovo servizio che un fotografo può offrire) per gestire il tuo account con immagini appropriate.

Create un piano editoriale per pubblicare contenuti congrui alla vostra attività, senza però mai perdere di vista una bella foto che è sempre un buon contenuto (non più di 3/4 foto al giorno), e usata gli #hashtag congrui alla vostra attività.

A proposito di hashtag, fate ricerca e magari createne uno che non esiste: #imaginepaolo!!! (ora lo faccio subito)

Studia instagram e magari seguite persone influenti che possono spingere il vostro brand, partecipate alla community e magari registratevi a questi siti che possono fornirvi un valido supporto per ottenere più followers!

http://statigr.am/viewer.php

Con tante applicazioni da poter usare tra cui una per creare una “Profile Cover” molto interessante.

http://instagrid.me/imaginepaolo/

http://followgram.me/


[Coach Creativo]

Cosa ti farà vedere prima Instagram?

Su Instagram vedrai prima i Momenti che più ti appassionano per primi.

Instagram ha pensato bene di modificare l’algoritmo e ora ti farà vedere le cose che ti appassionano di più per migliorare la tua esperienza.

Quindi la probabilità che ti interessi quel contenuto ordinerà il tuo feed.

Vedremo cosa succederà nei prossimi mesi con questa nuova esperienza.

Via: http://blog.instagram.com/post/141107034797/160315-news

instragram


[Coach Creativo Social Media]

Finalmente possiamo “magnetizzare” i nostri momenti più belli!

Magnetizza i tuoi momenti più belli: ecco come passare da un click ad un simpatico magnete e il ricordo sarà per sempre!

Ora i tuoi momenti più belli possono diventare magnetici! Da oggi ogni volta che scatti una foto con il tuo smarthphone,non solo potrai modificala, arricchirla, personalizzarla e condividerla con Instagram, ma anche trasformarla in un simpatico ed indistruttibile magnete da attaccare sul frigo, o su qualsiasi superficie magnetica in modo tale che i tuoi ricordi siano sempre a portata di…vista!

Stickygram

Schermata 2014-09-11 alle 14.38.40

Uno dei siti che fornisce questo servizio è Stickygram che al costo di circa 15,00 $ permette di creare 9 magneti da frigo di ottima qualità che verranno spediti gratuitamente a casa vostra in pochi giorni.

Printstagram

Schermata 2014-09-11 alle 14.41.35

Anche Printstagram offre lo stesso servizio e crea magneti dalle vostre immagini in pochi clic in formato rotondo o quadrato. Prezzo: 15 magneti tondi a 12$ e 10 magneti quadrati a 15$.

Foto Stampa Discount

Schermata 2014-09-11 alle 14.42.39

Fotostampadiscount è una azienda italiana che crea dalle tue foto calamite di diverse forme, stampate su uno speciale foglio magnetico A4 e ritagliate in forme differenti. Una simpatica idea per personalizzare un cadeau, una bomboniera, per pubblicizzare la propria attività, o semplicemente per tappezzare il vostro frigo con i ricordi più belli.

Image Snap

Schermata 2014-09-11 alle 14.43.32

ImageSnap crea magneti in ceramica. Prezzo 4$ l’uno. Inoltre permette di creare piastrelle d’arredo con le vostre foto preferite di tutte le dimensioni.

Pick Pack

Schermata 2014-09-11 alle 14.45.48

Con PicPack scegli le tue 12 foto preferite e trasformale in magneti con immagini in alta qualità di misura 5,8×5,8 cm con angoli leggermente arrotondati. Prezzo 18 euro per 12 magneti, spese di spedizione incluse.

Pronti per iniziare a magnetizzare i vostri momenti più belli?


[Coach Creativo Social Media]

Novità su instagram: nuovi meravigliosi strumenti!

Oggi instagram ci propone nuovi strumenti creativi con la possibilità di regolare luminosità, contrasto, saturazione, calore e altro ancora.

Quando scattate una foto catturate un momento, spesso nella foto si fa fatica a percepisce le emozioni, ora con una foto ravvivata potete far emergere le emozioni di quel  momento.

Schermata 2014-06-04 alle 08.27.46

http://blog.instagram.com/post/87703266532/new-creative-tools


[Coach Creativo]

Instagram, guida ai filtri…

Insagram oggi è uno dei social network più visitati al mondo, infatti esso può contare migliaia di inscritti.

Instagram come tutti sappiamo consete di poche “ditate” di ottenere foto di grande qualità e di postarle sul proprio profilo condividendolo con il mondo, date le varie integrazioni con altri social network come Facebook etc etc…..

Ma su instagram troviamo moltissimi effetti da applicare alla foto i quali a volte non tutti utilizzati dai vari Instagrammers, ma come si fa a decidere quale filtro è quello giusto da applicare alla propria foto che sta per essere condivisa? Il vostro occhio riesce a decidere quale filtro è meglio per una fotografia?

In ogni caso oggi vi spiegherò come e dove applicare gli effetti instagram sulle varie foto che farete nella vostra giornata.

Filtro Amaro : il filtro Amaro indebolisce leggermente il centro della foto e aumenta l’esposizione che aggiunge luce alla foto.

Quando usare: questo filtro è l’ideale per le foto scure inoltre conferisce alla foto un look elegante e vintage. Possiamo avere lo stesso risultato lasciando la foto scura al sole per lungo tempo.

Filtro Rise: questo filtro aumenta l’esposizione in maniera esponenziale rendendo però i colori e toni caldi spostando lo spettro verso il giallo. Esso infatti dipinge tutte le foto in toni più soleggiati e più morbidi.

Quando usare: questo filtro è un ottima soluzione per le foto con primi piani ad esempio per i ritratti in cui vogliamo illuminare la rugosità della pelle.

Filtro Hudson: il filtro tende a dare gli effetti di tinte fredde e ombre incrementate. Con l’aiuto di questo filtro è possibile rendere la luce della foto più fredda e sottolinearla allo stesso tempo.

Quando usare: questo filtro è adatto per le foto di palazzi, case, etc etc…. insomma per tutte le architetture inoltre, il filtro, è adatto anche per tutte le foto scattate all’aperto.

Filtro X-Pro II: questi filtri forniscono alla foto colori vintage, alto contrasto e tonalità dorate. La foto si fa vivace, briosa e avrà toni più saturi.

Quando usare: usare per fotografare libri, bigliettini con scritte e cartelloni colorati in modo da esaltare i loro colori.

Filtro Sierra: questo filtro aggiunge effetti molto particolari che infondono un senso pacifico e rilassante.

Quando usare: usare questo filtro per foto outdoor, per panorami molto ampi.

Filtro Lo-Fi: questo filtro applicherà colori saturi e ombre alla vostra foto.

Quando usare: questo filtro viene chiamato anche filtro dei pasti perché viene sempre utilizzato per fotografare il proprio pranzo o colazione o meglio ancora gustose torte.

Filtro Earlybird: un altro filtro che renderà la vostro foto vintage, infatti renderà i colori sbiaditi e le luci soffuse sulle vostre foto.

Filtro Sutro: aggiunge effetto “spaventoso” alla tua foto dovuto all’alta concentrazione di viola e marrone.

 

Filtro Tostapane: aggiunge qualche luccichio al centro della foto e aggiunge un po’ di luce e calore alle tue foto.

Quando utilizzare: questo filtro si adatta perfettamente per le foto di serate estive, picnic e così via.

Filtro Branan : aggiunge qualche effetto metallo alle tue foto

Filtro Calamaio: effetto bianco e nero……. È semrpe in trend

Filtro Walden: conferisce alla tua foto un colore pulito con sfumature bluastre

Quando utilizzare: si può utilizzare questo filtro per foto di feste in piscina.

Filtro Hefe: questo filtro si presenta come una versione più morbida di Lo-Fi.

Filtro Valencia: aggiunge qualche effetto vintage alla foto che diventerà simile a qualche foto scattata nel 1980.

Filtro Nashville: vuoi guardare la vita attraverso occhiali rosa? Usa questo filtro!

Filtro 1977: dopo l’applicazione di questo filtro la foto diventerà stile anni ’70, un po’ sbiadita e solare.

Filtro Kelvin: le foto diventeranno più vivide, calde e sensuali


[Coach Creativo]

Instagram: velocissima marcia indietro!

                     Nell’articolo precedente abbiamo descritto le "azioni future" di instagram che nelle ultime ora ha in parte smetito con un post sul suo blog.

 
Kevin Systrom, co-fondatore di Instagram, ha scritto che l’intenzione di Instagram non era quella di darsi il diritto di vendere le foto degli utenti, ma volevano aprire una porta a nuovi strumenti di advertising. Ovviamente sono seguite le scuse da parte di Systrom per le parole utilizzate nella nuova licenza d’uso, parole che deviano rispetto alle reali intenzioni.
 
Segue nel post di Systrom che "Instagram è stato creato per diventare un business" e questo serve per la sopravvivenza del social network. Systrom non spiega esattamente quali sono i suoi piani di business che ha in mente per il futuro di Instagram.
 
Cosa ne pensate di queste ultime dichiarazioni di Systrom è stato convincente?
Cosa farete cancellerete il vostro account da instagram?

[Coach Creativo]

Instagram: vendiamo foto degli utenti!

Dal 16 gennaio 2013 Instagram, il servizio di photo-sharing, cambierà la propria privacy policy e i termini di utilizzo del servizio, mettendo in vendita le immagini caricate dagli utenti, per pubblicità o promozioni, senza dare una minima retribuzione a questi ultimi. Per far si che le proprie immagini non vengano vendute è necessario cancellare il proprio account di instagram.

Una scelta di marketing che a parere di molti farà perdere molti, moltissimi utenti al social network.

Ma dove si andranno a riversare tutti gli utenti che abbandoneranno Instagram?

Ovviamente si andranno a riversare su un servizio simile ovvero Twitter, che nelle scorse settimane ha bloccato i messaggio di instagram all’interno dei messaggi di Twitter. Infatti dopo questo annuncio Twitter ha rilasciato dei filtri che dovrebbero sostituire Instagram.

La gamma di filtri resa disponibile da Twitter è abbastanza limitata al momento e non riesce a dare quel look&feel che ha reso famosissimo Instagram ma speriamo in ulteriori aggiornamenti per rendere più appetibili questi filtri! Speriamo in un ripensamento da parte dei possessori del social network!