Parliamo di Motivazione, 10 minuti di lettura

Come ritrovare la speranza: il “Secondo Memorial Carmine Franzese”

I momenti salienti del “Secondo Memorial Carmine Franzese”, l’importanza della ricerca scientifica e illustreremo come le vostre donazioni possano fare la differenza nella vita di molti.


Non ti va di leggere? Prova ad ascoltare l'articolo in modalitá audio 🎧

Puoi leggerlo con calma, sul tuo dispositivo, in PDF.


Come ritrovare la speranza? Lunedì 08 luglio 2024 c’è stato il “Secondo Memorial Carmine Franzese” riproposto da me Paolo Franzese, e mia moglie Antonietta Sandoli, genitori di Carmine, che a soli 17 anni ha dovuto salvaguardare la sua dignità, nonostante abbia abbandonato la sua giovane vita a causa di una malattia che non gli ha dato tregua: un sarcoma!

🔥 Aggiornamenti sul prossimo memorial: https://www.memorialcarminefranzese.it/

Per questo che abbiamo organizzato una seconda serata di beneficenza memorabile, per donare speranza a chi affronta situazioni simili e per sostenere la ricerca scientifica nella lotta contro i sarcomi: Il “Secondo Memorial Carmine Franzese”.

Immagini della serata

Il “Secondo Memorial Carmine Franzese”, è stato caratterizzato dalla grande atmosfera unica e coinvolgente, il dolore ha segnato maggiormente la serata per tanti motivi tra cui l’assenza del Dott. Massimo Abate, Primario del Reparto di oncologia pediatrica e promotore di questa iniziativa, a cui vanno i nostri auguri per una pronta guarigione.

I genitori di Carmine sono per questo ancora più impegnati nella raccolta fondi e già si sono messi in opera per il “Terzo Memorial Carmine Franzese”. Se vuoi essere subito aggiornato segui l’hashtag #08lugliodonaamore e iscriviti alla mia newsletter:

Tanti i momenti di commovente solidarietà e celebrazione della vita, ma anche di informazione e sensibilizzazione sui sarcomi e sulla importanza della ricerca, in ricordo di Carmine.

Ecco alcune immagini della serata (un infinito grazie ai fotografi Francesco Ascione e Daniele Di Guida):

Come ritrovare la speranza? Le parole d’amore che hanno invaso l’evento…

L’emozionante lettera

La serata inizia come sempre con la lettura da parte della splendida Mariasilvia Malvone dell’emozionante lettera che hanno scritto Antonietta e Paolo, ecco un’estratto:

Abbiamo dovuto accompagnare e lasciar andare nostro figlio ma non accetteremo mai la sua assenza che potrà essere presenza solo se riusciamo a darle il giusto valore.
Noi vogliamo mantenere salda la scintilla di vita che Carmine aveva negli occhi.
Non nascondiamo il nostro dolore perché è un modo per arginare una ferita dell’anima che sanguinerà sempre e perché vogliamo che gli altri comprendano il privilegio di vivere…

Come ritrovare la speranza? Trasformiamo la parola “raro”.

Fondazione Santobono Pausilipon onlus

Il femore di Carmine per 2 mesi è stato curato come frattura a seguito di caduta mentre giocava a calcio.

Ben 4 ortopedici non si sono resi conto che la frattura era patologica, fino a quando non siamo arrivati al Santobono Pausilipon, dove subito hanno compreso la  patologia.

Come ritrovare la speranzaNostro figlio è stato seguito in maniera eccellente presso il Reparto di Oncologia pediatrica dell’Ospedale Santobono – Pausilipon di Napoli ed è a loro che, oltre alla nostra infinita gratitudine, abbiamo deciso di devolvere il ricavato di questa raccolta fondi che ha come unico, importante obiettivo il sostegno alla ricerca clinica e di laboratorio nei sarcomi dell’osso e dei tessuti molli.

Abbiamo dunque deciso di organizzare, ancora una volta a luglio, il “Secondo Memorial Carmine Franzese” attraverso il quale stiamo raccogliendo fondi che possano supportare l’importante progetto portato avanti dalla Fondazione Santobono Pausilipon onlus.

In questi anni di attività la Fondazione ha realizzato moltissimi progetti che hanno dato un reale contributo alla crescita dell’ospedale pediatrico e, quest’anno, sta concentrando tutti i propri sforzi per supportare la ricerca in oncoematologia così da poter garantire cure sempre più all’avanguardia anche ai pazienti che non reagiscono ai classici protocolli chemioterapici.

Come ritrovare la speranza? Continueremo ad essere un inno alla speranza…

Il “Centro sarcomi”

Siamo entusiasti di annunciare che le vostre donazioni oltre a finanziare la ricerca scientifica, contribuiranno anche alla costituzione del “Centro sarcomi”, grazie all’attività del promotore dell’iniziativa il Dr. Massimo Abate, Primario del Reparto di oncologia pediatrica e della sinergia con l’Istituto Nazionale Tumori “Fondazione Pascale”.
Grazie alla perseveranza del Dott. Massimo Abate, alla sua dedizione e alla sua grande professionalità si potranno limitare le tardive diagnosi troppo spesso rivelatesi nefaste.

Come ritrovare la speranza

Il Dr. Massimo Abate al “Primo Memorial Carmine Franzese”

Considerando la rarità e la complessità diagnostico-assistenziale che caratterizzano i tumori muscolo-scheletrici, creare un polo “centralizzato” allo scopo di:

  • Promuovere la diagnosi precoce;
  • Sostenere l’approccio alla terapia personalizzata;
  • Promuovere la ricerca traslazionale nei sarcomi;
  • Assicurare il rispetto dei diritti della persona malata

E quindi, in generale, tutelare la qualità di vita di tutte le persone con diagnosi di sarcoma rappresenterà un punto di forza per la Sanità Campana e per il Sud Italia.

Questo progetto è un sogno che diventerà realtà grazie alla vostra generosità. Sarà un luogo dove ogni paziente riceverà cure personalizzate, dove la ricerca sarà incessante e dove la memoria di chi ci ha lasciato continuerà a vivere attraverso ogni passo avanti nella lotta contro i sarcomi.

Come ritrovare la speranza? Faremo la differenza nella vita di altri.

L’annuncio del Dott. Conenna

È proprio il Dott. Rodolfo Conenna, Direttore Generale dell’AORN Santobono Pauslipon, a fare l’annuncio del “Centro sarcomi” ad inizio serata, partendo dagli amici di Carmine che ci osservavano dall’alto della scala incorniciati da un fantastico albero.

In un evento in cui ci sono grandi assenze c’è tanta presenza, la presenza della vita rappresentata da questo meraviglioso albero.

Come ritrovare la speranza

Il momento dell’annuncio del Dott. Rodolfo Conenna

Il Centro sarcomi finalmente si concretizza e diventa realtà nelle parole del Dott. Rodolfo Conenna:

Siamo qui per la seconda volta, consapevoli che servono molti capitali, ma è essenziale impiegarli in modo etico e mirato, con contributi specifici che ci permettano di superare più rapidamente le barriere burocratiche che spesso ostacolano l’uso degli strumenti ordinari.
Questo tipo di solidarietà è assolutamente concreta e ha ora delineato un obiettivo preciso.
La malattia del sarcoma, che colpisce una fascia di età che va dall’infanzia all’adolescenza e oltre, richiede un approccio dedicato.
Il nostro intento, insieme all’Istituto Pascale, è di creare un centro sarcomi regionale che possa prendersi cura dei bambini lungo l’intero corso della malattia, offrendo un supporto continuo e specializzato.

Come ritrovare la speranza? Per le tante anime belle.

Vite interrotte

Come ha qui scritto mia moglie, Antonietta Sandoli:

Il sarcoma è un tumore raro.
Raro non deve significare incurabile.

Carmine, Aurora e Giuseppe… Tre ragazzi, tre anime belle la cui vita è stata interrotta da un sarcoma, tre figli, tre volti sorridenti di chi affronta gli oscuri imprevisti con determinazione.
Spesso mi chiedete dove trovo la forza per organizzare un Memorial per sostenere la Fondazione Santobono Pausilipon e allora io vi invito a guardare questa foto ed immaginare che li potrebbero esserci i vostri figli. Sono certa che la mente non riesce minimamente a concentrarsi tanto potrebbe essere inaccettabile il dolore.

A noi invece è stato concesso di viverlo e sopravvivere a quel “dolore” .

Come ritrovare la speranza

Carmine, Aurora e Giuseppe… Tre ragazzi, tre anime belle la cui vita è stata interrotta da un sarcoma.

L’impegno nasce proprio per evitare che altre persone possano intraprendere questi percorsi e ove mai dovesse succedere avere tutti i mezzi per diagnosi precoci, per nuovi protocolli, per assistenza specifica e competente.

Come ritrovare la speranza? Unendo le forze e lavorando insieme possiamo fare la differenza.

I preziosi partner

Desideriamo esprimere un sentito ringraziamento a tutti i nostri preziosi partner per aver reso possibile il successo del “Secondo Memorial Carmine Franzese”. Grazie alla vostra generosa collaborazione e sostegno siamo stati in grado di organizzare un’indimenticabile serata.

La vostra dedizione e passione hanno contribuito a rendere questa iniziativa una realtà, offrendo una preziosa speranza a coloro che combattono questa malattia rara.

Senza il vostro impegno e supporto, tutto ciò non sarebbe stato possibile.

  • Villa Avellino: Location;
  • Halo Eventi: Event planning;
  • Raoul Swing Orchestra: Spettacolo;
  • Mar Limone e Marianna Vitale: Food;
  • Robert Visco: Spettacolo;
  • Salvio Annunziato: Spettacolo;
  • Mago Marfi: Spettacolo;
  • DS Eventi: Impianto audio e Luci;
  • La Masardona: Pizze Fritte;
  • Alma De Lux: Liquori Artigianali;
  • Baring: Bar Catering;
  • DPL Candele: Candele;
  • Terre di Confine: Birre Artigianali e Liquori;
  • Paterno: Vini;
  • Malinconico: Panini;
  • Giada Baldari Cake: Torta e pasticceria;
  • Ciro Poppella: Pasticceria;
  • Lello Cristiano: Pasticceria;
  • Casper: Animazione;
  • La bottega dei semplici: Assistenza al beverage;
  • ASN Service: Luxury Trasfer;
  • Rosaria Rizzi: Gadget;
  • Di Fiore Fotografi: Supporto tecnico;
  • Maison Di Fiore: Supporto tecnico;
  • Francesco Ascione: Foto;
  • Daniele Di Guida: Foto;
  • Giuseppe Ferri: Video.
  • Claudio Giuffreè: Video con Drone;
  • Zoomiguana: Main Sponsor;
  • FotoEma: Sponsor;
  • Studio Brandi Carabellese: Sponsor;
  • Ferrajoli Rent: Sponsor;
  • Massimiliano Mungiello: Sponsor;
  • Vesus: Sponsor;
  • Tefin: Sponsor;
  • Mura Greche: Sponsor;
  • Colucci Assicurazioni: Sponsor;
  • 21 Savatutti: Sponsor;
  • Vita21: Sponsor;
  • Le mete del cuore: Sponsor;
  • Locanda di Emmaus: Sponsor;
  • L’Arcobaleno: Sponsor;
  • Buonocore trasporti: Sponsor;
  • Fabio Mellino: Sponsor;
  • Ri. Fe. Al. di Rinaldi Nicola: Sicurezza.

Siamo profondamente grati per la vostra presenza e partecipazione, e speriamo di poter continuare a lavorare insieme in futuro per sostenere questa importante causa.

Come ritrovare la speranza

Tutti i nostri sponsor

Come ritrovare la speranza? Offrire nuove possibilità a chi si trova a combattere.

Secondo Memorial Carmine Franzese

Lunedì 08 luglio 2024, una serata di beneficenza eccezionale ha avuto luogo in Pozzuoli (NA) presso la splendida location di Villa Avellino – residenza storica, con lo scopo di raccogliere fondi a favore della ricerca clinica e scientifica sul sarcoma, un tumore raro che colpisce soprattutto bambini e adolescenti. 

Come ritrovare la speranza

La locandina dell’evento

Promotori dell’iniziativa Paolo Franzese e Antonietta Sandoli, genitori di Carmine, un ragazzo speciale che avrebbe dovuto compiere 19 anni ma che, il 28 giugno 2022,  ha concluso la sua vita terrena dopo aver affrontato, per un lungo periodo, una forma rara di sarcoma.

I genitori, insieme ai fratelli Michele e Simone, hanno voluto ricordare Carmine organizzando un’altra raccolta fondi destinata alla Fondazione Santobono Pausilipon, rappresentata dalla presidente Anna Maria Ziccardi e dalla direttrice Flavia Matrisciano, che da anni sostiene lo sviluppo della ricerca scientifica all’interno dell’AORN Santobono Pausilipon.

Come ritrovare la speranza? Un evento a sostegno della ricerca scientifica sul sarcoma.

Un evento unico

L’evento è stato organizzato grazie alla splendida ospitalità di Villa Avellino – Residenza storica, alla dedizione e passione di Halo Eventi e sotto l’impeccabile direzione artistica di Sergio Marra.

Moltissimi gli ospiti che hanno partecipato all’evento, artisti del calibro di Raoul Swing Orchestra, Peppe Iodice, Francesco Mastandrea, Monica Sarnelli con la brava e bella Fuliggine, Ciccio Merolla, Depo, Yuliya Mayarchuk, Robert Visco, Salvio Annunziato, Mago Marfi e le straordinarie conduttrici Rosaria De Cicco e Mariasilvia Malvone si sono avvicendati sul palco intrattenendo il numeroso pubblico accorso per sostenere questo importante progetto.

Il servizio di FREELANCE TV:

Come ritrovare la speranza? La raccolta di una somma straordinaria.

La straordinaria somma

Un’ampia partecipazione e un incredibile sostegno dalla comunità, grazie alla generosità dei partecipanti e dei nostri preziosi partner, siamo riusciti a raccogliere entro la serata dell’08 luglio la straordinaria somma di oltre 65.000€ (che si aggiunge ai 55.000€ del “Primo Memorial”), e le donazioni continuano.

Saranno utilizzati per gli studi di sostegno della ricerca sui sarcomi.

Questo risultato eccezionale è un chiaro segno del potere dell’unione e della determinazione nel perseguire una causa nobile, la raccolta fondi non si ferma qui.

L’importo che deciderete di donare potrà ancora essere versato sulle seguenti coordinate bancarie:

  • Beneficiario: Fondazione Santobono Pausilipon;
  • IBAN: IT75P0514203419CC1181075123;
  • Banca di Credito popolare di Torre del Greco;
  • Causale: Ricerca sul sarcoma Secondo Memorial Carmine Franzese.

Si evidenzia che l’importo donato sarà fiscalmente deducibile dal reddito, se vuoi maggio info: www.fondazionesp.it – 081 681022 – eventi@fondazionesp.it

Tutti i fondi raccolti durante i due “Memorial Carmine Franzese” saranno impiegati in importanti studi di sostegno della ricerca sui sarcomi, promossi dal Dott. Massimo Abate direttore del reparto di oncologia dell’AORN Santobono Pausilipon, con l’obiettivo di migliorare le terapie già esistenti e lavorare sullo sviluppo di protocolli personalizzati che possano dare risposte efficaci anche a quei pazienti che non reagiscono ai normali protocolli di cura.

Come ritrovare la speranza? Un ricordo per le mamme guerriere.

L’omaggio alle mamme

Io e mia moglie Antonietta abbiamo pensato di fare un omaggio alle mamme del Pausilipon, quelle grandi guerriere, sempre prime in trincea, quelle che camminano da sole, nel buio, per non seguire l’ombra di nessun altro.

Mi sono messo all’opera per creare una grafica adatta e grazie all’aiuto di Rosaria Rizzi abbiamo realizzato questo foulard in ricordo dell’evento, un gadget da donare alle mamme:

Come ritrovare la speranza

In foto Rosaria Rizzi, chi ha reso realtà il mio progetto del foulard

Come ritrovare la speranza? Già pensiamo al terzo memorial, e chissà…

Conclusioni

Il “Secondo Memorial Carmine Franzese” è stato un evento di straordinaria importanza, non solo per il ricordo di Carmine, la cui vita è stata tragicamente interrotta, ma anche per l’incredibile ondata di solidarietà e speranza che ha generato. Abbiamo dimostrato che, unendo le forze e lavorando insieme, possiamo fare la differenza nella lotta contro i sarcomi e altre malattie devastanti.

Grazie alla generosità dei partecipanti e dei nostri preziosi partner, siamo riusciti a raccogliere una somma significativa, oltre 65.000€, che si aggiunge ai 55.000€ raccolti durante il primo memorial. Questi fondi saranno destinati a progetti di ricerca avanzata e al miglioramento delle terapie, con l’obiettivo di offrire speranza e nuove possibilità a chi si trova a combattere queste malattie.

Il nostro impegno non si ferma qui. Continueremo a lavorare instancabilmente per sostenere la ricerca scientifica, promuovere la diagnosi precoce, sviluppare terapie personalizzate e migliorare la qualità della vita dei pazienti. La costituzione del “Centro sarcomi” rappresenta un passo fondamentale in questa direzione, grazie all’infaticabile lavoro del Dr. Massimo Abate ed oggi con la collaborazione con l’Istituto Nazionale Tumori “Fondazione Pascale”.

Ringraziamo di cuore tutti coloro che hanno partecipato e contribuito a rendere questo evento un successo. La vostra dedizione e il vostro supporto sono essenziali per continuare a portare avanti questa missione. Insieme possiamo fare la differenza e continuare a coltivare la speranza.

contributo, piccolo o grande che sia, è un passo verso un futuro migliore per tanti ragazzi e le loro famiglie.

Grazie di cuore a tutti, e continuiamo a lottare insieme per un domani più luminoso e pieno di speranza.