Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[News Social Media Web Marketing]

Marketing Trends 2016: come ottenere il massimo dal tuo sito.

– Contenuti di qualità

I contenuti di qualità sono fondamentali in quanto non solo forniscono informazioni ai clienti esistenti e potenziali, ma sono lo strumento più adatto per costruire il proprio stile. I contenuti di qualità vi faranno conquistare la fiducia dell’utente che vi considererà esperti nel vostro campo di azione.

Per una conferma di ciò che stiamo affermando basta dare un’occhiata a queste statistiche:

L’80% di coloro che si occupano di decisioni in un’impresa preferiscono ottenere informazioni su una società confrontando i suoi articoli anzichè basarsi sulla sua pubblicità

Il 58% dei consumatori ritengono che le imprese che producono contenuti video siano più affidabili.

Il content marketing costa il 62% in meno rispetto ai marketing esterni tradizionali.

Infine c’è la spinta in classifica dei motori di ricerca che porta in cima aziende che pubblicano contenuti di qualità.

– Ottimizzazione per dispositivi mobili

Ottimizzare il vostro sito per disposotivi mobili è diventata una necessità in quanto sempre più persone utilizzano tablet e smartphone per accedere a contenuti digitali e ricercare notizie su prodotti e servizi. Un sito web ottimizzato aumenta il tasso di conversione del 160%.

– Flessibilità della SEO

Il posizionamento seo può essere migliorato priorizzando il contenuto visivo sul tuo sito web. Google sta ora dando maggior importanza alla qualità dei contenuti che non sulla ottimizzazione delle parole chiave e query sempre più complesse possono essere digitate sui motori di ricerca. Quindi, con una maggiore cura del contenuto, sarà più facile mantenere il vostro sito web al top delle classifiche di google.

– Design professionale del sito web

La prima impressione è quella che conta e secondo Google la prima impressione si svolge in 50 millisecondi!

Il tuo sito web dovrà catturare l’attenzione dell’utente e affidarsi ad una buona agenzia di web design ti consentirà di avere un sito web ben strutturato e con immagini interessanti.

Inoltre dovrà essere facile da usare, altrimenti l’utente, dopo pochi minuti si vedrà costretto ad abbandonarlo per cercare qualcosa di più accessibile.

Affrettatevi a mettere in pratica le nuove tendenze per il web marketing del 2016 per essere un passo avanti rispetto alla concorrenza!


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[News]

Come ottenere traffico grazie al “passa parola”

Negli ultimi tempi Facebook, come altri social networks, offrono un ottimo campo per il Marketing Virale, questo è un tipo di marketing non convenzionale che sfrutta le capacità comunicativa di pochi soggetti per trasmettere il messaggio ad un numero elevato di utenti finali.

Per far si che un “Contenuto” della vostra pagina Facebook, Twitter eccetera diventi virale ci sono degli step fondamentali da seguire:

  1. Assicurati che il contenuto sia molto interessante e che possa andare a “colpire” l’attenzione di molti utenti;
  2. La tua pagina di Facebook, Twitter, etc… deve essere sempre attiva, pubblica notizie interessanti, informati su cose che accadono nel mondo, che possono essere perse dalla sezione news di Google, oppure con altri contenuti;
  3. Fai in modo che alcuni utenti siano dipendenti dalla tua pagina in modo che qualsiasi genere di news, foto, video, contenuto sia condiviso dall’utente che visita la pagina garantendo così da una parte la condivisione virale, il fine è espandersi sempre di più con il passaparola;
  4. Prestate attenzione alle parole chiave e tag che ci permetteranno di andare a raggiungere utenti che magari stanno cercando su Google qualcosa di inerente;
  5. Cercate di interessare le celebrità, gli influencers, innescando una loro condivisione;
  6. The last but not the least sono i contenuti che non devono diventare noiosi ad esempio ogni tanto si potrebbe postare qualcosa di divertente che faccia ridere l’utente in modo che quest’ultimo lo condivida e che i suoi amici, follower lo condividano a loro volta. Oppure avviare un contest, i concorsi sono un ottima forma di viral per la vostra pagina infatti questo attirerà l’attenzione di nuovi utenti.

Certo fare Viral Marketing di certo non è facile ma grazie a questi piccoli ma utili consigli si può arrivare ad avere sia un ottimo traffico sulla propria pagina, sia una serie di utenti che dipendono dalla pagina e condivideranno i vostri contenuti e quindi creeranno una grande quantità di traffico.


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[News Social Media Web Marketing]

Ambient Advertising: il marchio che interagisce con l’utente

Il brand entra a far parte della vita quotidiana

Questa tipologia di advertising al giorno d’oggi dove i media e il web sembrano avere il sopravvento su tutto, sembra che riesca a coinvolgere i possibili stakeholder in un modo più diretto. Infatti, questo tipo di campagna pubblicitaria non obbliga il cliente alla ricerca di un determinato prodotto tramite i soliti mezzi di comunicazione convenzionali, come la tv, riviste e siti web, ma l’ambient advertising s’interpone tra il cliente e la sua vita quotidiana, coinvolgendolo in prima persona.

(Ambient adv proposto da IWC per pubblicizzare “Big Pilot Chrono”)

L’ambient advertising si può ritenere una forma di pubblicità tra le più innovative, poiché non essendo vincolata da mass media, l’interlocutore può incrociarla nei posti più impensabili, e insieme a quelli che fanno parte della vita quotidiana. Un suo punto di forza è dettato proprio dai luoghi in cui possiamo incontrare un ambient advertising, poiché l’effetto sorpresa può influire molto sulle scelte d’acquisto di un possibile cliente.

(Ambient adv Frontline ideato da Saatchi & Saatchi Jakarta nel 2009)

Questo tipo di pubblicità può essere utilizzata sia da interno che da esterno, ovviamente con delle differenze da non sottovalutare. L’ambient adv esterno la maggior parte delle volte è sovradimensionato e inserito fuori contesto, mettendo un po’ tutta la realtà e la quotidianità in discussione, ed e proprio grazie a questo suo modo di interferire tra l’ambiente che ci circonda e un possibile cliente, che si nasconde il successo di questo tipo di campagna, che suscita molta curiosità tra le persone.

(Ambient adv proposto nell’ aeroporto Marco Polo di Venezia, ideato dall’ agenzia AdmCom)

Un ambient adv di successo non si deve fermare alla sola creatività dell’evento pubblicitario, ma deve rispettare il rapporto tra il messaggio della pubblicità e la forma che quest’ultima assume, poiché, quanto più è appropriato il messaggio nella forma in cui e presentato all’ interno di un contesto “il più delle volte estraneo”, maggiore sarà l’efficacia dell’ ambient advertising.


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[News]

Come fare un buon Content Marketing?

La fiducia sulla pubblicità tradizionale sta calando e si sta facendo spazio il marketing sui contenuti, cioè promuovere senza vendere.

Per le aziende ci sono tantissimi vantaggi e devono iniziare a fare content marketing.

Se non ci credete provate a non farlo!


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[News]

SEO & Internet Marketing che tattiche avete utilizzato?

 Come si adattano SEO e INBOUND MARKETING:

 

I dati di questo grafico mostrano che tutt’oggi il blogging è una tattica ancora valida per quanto riguarda la SEO, questa notizia può sembrare strana, poiché smentisce un po’ chi nel blogging non aveva più fiducia, dando soltanto importanza ai social network.

I marketer e i loro team come lavorano?

Quasi il 90% degli intervistati ha riferito che i singoli venditori o i loro team lavorano con i blog.

comelavoranovenditori

 [HubSpot]

INBOUND vs PAID MARKETING:

Sempre più diffusa la pratica dell’inbound marketing, come ad esempio la pubblicità di una società attraverso blog, podcast, video, eNewsletter, SEO e social media marketing. Nonostante la grande diffusione dell’inbound, ci sono ancora moltissime aziende legate alle forme più tradizionali di marketing il c.d. “Paid marketing”, come ad esempio Google AdWords.

paidvsinbound

 

 [HubSpot]

QUALI TATTICHE USARE PER FARE MARKETING?

Nell’ultimo anno quale dei seguenti avete utilizzato voi o la vostra azienda?

Il risultato dell’indagine afferma che tra le tecniche di marketing più utilizzate nell’ultimo anno, al primo posto ci sono i social, con la creazione di un profilo o di una pagina aziendale, con una percentuale quasi dell’80%.

quali tattiche

Molto lavoro sulla velocità di pagina Google + rel= canonical

tattiche2

 [HubSpot]

Molta importanza viene data anche all’analisi dei contenuti, blogging e local SEO

DATI DEL SONDAGGIO SEO INDUSTRY:

Il sondaggio di SEOmoz è stato eseguito con un’indagine su 4.431 intervistati di Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Australia e Nuova Zelanda dal 21 marzo al 18 maggio 2012. Di seguito il grafico dei salari annuali di dipendenti di agenzia e in-house marketer. Generalmente i compensi dell’ in-house marketer sono maggiori.

STIPENDI ANNUALI:

 thestateofseoandinternetmarketingin2012-120820100911-phpapp01_page9_image6

 [HubSpot]

MARKETING SPECIFICO VS MARKETING GENERICO

La divisione del crescente marketing generalizzato e quella del marketing specifico è quasi uguale, ma nel complesso ci sono più marketer che si concentrano su quello generalizzato.

generalvsspecialist

 [HubSpot]

TIPI PIU’ CONOSCIUTI DI CONTENT MARKETING

La percentuale più alta su che tipo di content marketing inbound viene prodotta, è stata quella del blog, ancora una volta al primo posto! Seguita subito dai social come ad esempio “Facebook e Twitter”.

tipipopolaricontentmarketing

 [HubSpot]

Previsioni future:

Cosa ne pensi di queste tendenze sul settore?

Il mobile cambierà il modo di fare marketing e Facebook dominerà il settore del sociale?

previsionifuture [HubSpot]

 

Correlazioni tra le azioni dei social ed i link:

Aumenta l’influenza di Linkedin!

Analizzando tutti e tre i tipi di rete, a sorpresa la forza della relazione più forte è stata per linkedin. Nonostante linkedin possa essere la scelta meno ovvia per le attività di condivisione, viene considerato ancora molto importante per quanto riguarda le attività di markering e SEO.

 

Correlazione

 


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[News]

Come fare social marketing con 30 minuti al giorno.

Come organizzare la giornata e risparmiare tempo per essere più efficaci.

In dieci anni, da myspace a vine, i social networks hanno raccolto utenti che sommati insieme sono molto di più della popolazione mondiale (circa 7 miliardi di abitanti).

Qui di seguito la storia in infografica:

socialMediaTL_05

Molti nella gestione dei contenuti non seguono alcuna strategia, perdendo molto tempo per la pubblicazione di notizie, foto, … bisogna organizzarsi per ottenere risultati eccellenti.

Ci vogliono 2/3 giorni di esercizio per raggiungere un buon livello di gestione dei social networks.

Ecco illustrato egregiamente da pardot.com tutto il programma di condivisione social:

10 minuti Twitter:

  • rispondi sempre ai tuoi tweet che sono diretti a te;
  • pianifica per settimana i tweet che posterai per promuovere contenuti ed eventi;
  • condividi contenuti del tuo settore e allaccia relazioni con altri professionisti;
  • usa uno strumento per organizzare i tweet da postare;

6 minuti Facebook:

  • rispondi a tutti i commenti;
  • condividi i contenuti dei tuoi partners e clienti;
  • condividi frasi e pensieri di leader del tuo settore;
  • promuovi contenuti, condividi immagini, video e dietro le quinte della tua attività e del tuo staff;

6 minuti LinkedIn;

  • condividi i tuoi contenuti professionali e le notizie della tua azienda;
  • allaccia relazioni e discuti nei gruppi;
  • rispondi alle domande sul tuo profilo e alimenta discussioni nei gruppi;

4 minuti di Pinterest;

  • cerca di condividere tutto quello che ritieni rilevante;
  • allaccia relazioni con altri utenti, commenta e rispondi;

2 minuti di Google+;

  • Google+ è un grande forum per articoli lunghi, pubblica articoli interessanti;
  • prova a iniziare una discussione con i tuoi followers;
  • Google+ magari darà un tempo maggiore di visibilità ai tuoi articoli;

2 minuti di Instagram;

  • fotografa tutto quello che ritieni rilevante e pubblica immagini che svelano il “dietro le quinte” della tua attività;
  • condividi in canali adeguati le foto dei tuoi recenti lavori;
  • condividi frasi famose e pensieri come immagini;

Ecco qui l’infografica che riassume il tutto in una sola immagine:

Rock Social Media in 30 Minutes a Day [INFOGRAPHIC] - Pardot Infographic

Embedded from the Pardot Blog


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[News]

Sviluppo nuovi marchi su Social Network

community

I social network o meglio i Social Media sono un prezioso strumento per far conoscere il proprio marchio infatti la maggior parte delle aziende sono migliorate grazie ai social media.

Grazie alle loro strategie di marketing utilizzando campagne su siti di networking come Facebook, Tiwtter e Youtube hanno riscosso un successo su scala mondiale.

 

Con i social media, i consumatori hanno l’accesso alle informazioni sempre e ovunque ed è proprio da qui che lo shopping inizia a digitalizzarsi.

Sempre più aziende lavorano per garantire un esperienza piacevole per i loro clienti. Ciò significa che avere oltre due miliardi di visitatori in un mese, attraverso Facebook, Twitter e LinkedIn è molto semplice.

 

Impegno costate nel dare aggiornamenti può garantire di raggiungere potenziali clienti e quindi avere la possibilità di ampliare la propria clientela con delle semplici notizie senza spendere una fortuna per campagne pubblicitarie eccetera eccetera….Inoltre questo aiuta anche a migliorare la popolarità di un business.

 

Un gestore di social media può esservi utile come strumento di marketing perché aiuta a bersagliare le promozioni che possono interessare agli utenti. Inoltre consente di tenere sotto controllo i loro mercati di nicchia attraverso tweet, aggiornamenti di stato, e cercare commenti utili da parte di visitatori.

 

Per garantire i massimi benefici dal social media marketing, è importate usarlo nel modo giusto. Qui ci sono alcuni modi efficaci per utilizzare tecniche di social media marketing:

 

Community Building

Questa è una delle tecniche più efficaci per migliorare i vostri servizi e o i vostri prodotti grazie ai consigli dei fan che oltre ad aiutarvi con lo sviluppo della pagina Facebook/Twitter promuoverà la vostra pagina in modo da aumentare il vostro numero di “Like”/Follow.

 

Link Building

I social media agiscono come un mezzo forte per costruire legami, inoltre la vostra pagina sarà presente su tutti i motori di ricerca. Ovviamente mi raccomando i contenuti pieni di informazioni utili che siano accessibili a tutti e che suscitino la curiosità del utente. Infatti sono proprio i contenuti a tenere in vita sia il vostro business che la vostra pagina Facebook/Twitter, inoltre mantengono e aumentano l’affluenza di utenti giornalieri anche sul vostro sito!

 

Brand Loyalty

È importante costruire forti legami e duraturi legami con i clienti, il risultato non è che la sua fedeltà. I vostri clienti rinarrano fedeli al marchio attraverso i vostri sforzi costanti: aggiornare informazioni sui prodotti, produrre nuove discussioni e aggiungere nuovi fan.

 

Influence

Per creare l’influenza on-line è sufficiente dare una mano ai consumatori in caso di necessità e condividere informazioni preziose regolarmente. Questo sarà certamente di aiuto a migliorare la tua influenza sul mercato.


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[News]

22 leggi del marketing

Direttamente da Jack Trout e Al Ries che le indicarono nel loro libro Le 22 leggi immutabili del marketing“:
  1. La legge della Leadership: “È meglio essere il primo che essere il migliore”;
  2. La legge della Categoria: “Se non potete essere primi in una categoria, createne una nuova in cui lo potete essere”;
  3. La legge della Mente: “È meglio essere primi nell’utilizzo della mente che il primo sul mercato”;
  4. La legge della Percezione: “Il marketing non è una guerra di prodotti, è una guerra nel modo di percepirli”;
  5. La legge della Concentrazione: “L’idea più potente è quella in possesso dalla mente del cliente”;
  6. La legge dell’Esclusività: “Due società non possono immettere la stessa idea nella mente del cliente”;
  7. La legge della Scala: “La strategia da utilizzare dipende dal gradino che occupate sulla scala”;
  8. La legge della Dualità: “Alla lunga ogni mercato diventa una corsa tra due soli concorrenti”;
  9. La legge dell’Opposto: “Se optate per il secondo posto, la vostra strategia sarà dettata dal leader”;
  10. La legge della Divisione: “Col passare del tempo una categoria potrà dividersi in due o più categorie diverse”;
  11. La legge della Prospettiva: “I risultati del marketing si vedono a lungo termine”;
  12. La legge dell’Espansione: “C’è una spinta irresistibile a espandere il valore del marchio”;
  13. La legge della Sacrificio: “Bisogna sacrificare qualcosa per guadagnarne un’altra”;
  14. La legge delle Caratteristiche: “Per ogni caratteristica ce n’è un’uguale o contraria altrettanto valida”;
  15. La legge della Sincerità: “Se ammettiamo un lato negativo, il cliente ve ne riconoscerà un altro positivo”;
  16. La legge della Singolarità: “In ogni situazione, solo una mossa produrrà risultati eclatanti”;
  17. La legge dell’Imprevedibilità: “A meno che non siate voi a pianificare i vostri concorrenti, non avete la possibilità di predire il futuro”;
  18. La legge del Successo: “Il successo conduce spesso all’arroganza e l’arroganza al fallimento”;
  19. La legge del Fallimento: “Il fallimento è da tenere in considerazione e bisogna accettarlo”;
  20. La legge della Notizia Sensazionale: “Spesso la situazione reale è l’esatto contrario di quello che riferisce la stampa”;
  21. La legge dell’Accelerazione: “I programmi efficaci non si basano sulle mode del momento ma sulle tendenze”;
  22. La legge delle Risorse: “Senza un adeguato investimento, un’idea non potrà decollare”.