Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

Combattiamo la crisi con Pinbooster: pay per pin!

Essere pagati per il tempo che si sta su internet…

Siete senza lavoro? Cercate di calcolare quanto tempo passate su internet, quanto tempo passate a fare i “content curators” gratis.

Ora iniziano a crescere dei servizi di pay per PIN! Fatevi pagare per ogni pin.

Se avete buon gusto, molti followers, ci sono inserzionisti pronti a pagarvi.

Siete voi a decidere cosa postare, con chi lavorare e quanto caricare.

Assolutamente da provare: https://pinbooster.com/

 


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo Web Design]

jq-tiles: Slider con Transizioni CSS3 ed altri meravigliosi effetti.

jq – tiles

Plug in per slideshow open source.

Le immagini vengono scomposte in piastrelle e potete personalizzare tantissimo gli effetti.

Per un sito vetrina molto accattivante.

Download


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo Social Media]

Arrivano i post suggeriti di Facebook

Facebook il social network più utilizzato del mondo e famoso per la sua gratuità ha trovato un altro sistema per incrementare i propri guadagni attraverso i contenuti degli utenti.

A breve sulle vostre bacheche appariranno i "post suggeriti". Si tratta di una novità introdotta dal social network di Zuckerberg e testata in questi giorni sia su pc che su cellulare.

In questo modo i possessori di una pagina fan potranno, a pagamento, far sponsorizzare la propria pagina ad utenti non ancora raggiunti che vedranno comparire sulla propria bacheca un aggiornamento della fan page con la dicitura "post suggerito" e di fianco il tasto "mi piace"


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

Perchè dovete avere un blog? Avete una strategia di blogging?

Non avete ancora un blog? haaaaargh!

Non avete un blog? Ritenete che l’attività di social marketing (postare su Facebook) sia abbastanza per la vostra attività?

Io no. Vi serve sempre un blog… un sito aziendale con area blog…

Nonostante i social media l’attività di blogging resta importantissima se non la principale.

I blog stanno influenzando la rete, aumentano vertiginosamente come indicano anche molte indagini di marketing tra cui segnaliamo BlogPulse e Invesp.

Per diventare blogger dovreste pensare a cosa condividere, la maggior parte dei 14.000.000 di bloggers (http://technorati.com/blogging/article/state-of-the-blogosphere-2011-introduction/) hanno un blog per puro divertimento, il 13% sono società o organizzazioni e il resto sono professionisti che monetizzano direttamente con attività di blogging o bloggers con contratti a tempo pieno per società.

Ma chi è il blogger? Come deve essere il vostro blogger?

  1. I blogger sono giovani, istruiti e con esperienza;
  2. I blogger seguono ed aiutano la diffusione di brands noti;
  3. I blogger di fiducia aumentano sempre di più;
  4. I blogger devono “dipendere” dai social media, loro fonte d’ispirazione;
  5. I blogger usano foto e video, sono molto multimediali;
  6. I blogger devono guadagnare e vi devono far guadagnare con i loro post;
  7. Il blogging sta diventando sempre di più una reale attività molto importante;

In sintesi se non avete un blog DOVETE subito attivarlo e pianificare nel vostro piano aziendale tale attività.

Altre informazioni in questo meraviglioso articolo: http://www.socialmediaexaminer.com/


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo Web Design]

jQuery.textFit: un Testo che si Adatta al suo contenitore

Esempi jQuery.textFit

jQuery.textFit che lasciano adattare il testo all’interno della casella, gli esempi sono al rallentatore per mostrare come funzionano.


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo Web Design]

Facebook ha consegnato le chiavi al Ministero degli interni per visionare i profili degli utenti, ma i lucchetti non si aprono. Serve la password e noi ve la sveliamo “rogatoria internazionale”

Da qualche giorno le bacheche di Facebook sono stracolme di questo messaggio allarmante: “Attenzione! Il ministero degli interni ha ottenuto da facebook le chiavi per entrare nei profili degli utenti

In realtà si tratta dell’ennesima bufala del web studiata dagli esperti di viral marketing per monitorare la viralità e la diffusione di un messaggio nel web.

La frase, in fatti, è stata copincollata da un articolo uscito su “L’Espresso” che risale ad ottobre 2010 e che era stata già ampiamente smentita.

La Polizia postale Italiana ha ufficialmente smentito la notizia, infatti per poter visionare un profilo è necessario richiedere una rogatoria internazionale che deve essere disposta ed autorizzata dalla magistratura sempre che a carico dell’intestatario di un profilo vi sia un mandato di comparizione in una indagine ufficiale.

Quindi tranquilli! Se non siete pedofili, truffatori telematici, possessori di identità false a scopi illegali i vostri profili non saranno visionati dal ministero dell’interno.

Io mi pongo però ancora una volta l’insistente questione: Facebook è un social network. Social significa sociale, aperto a tutti dove la condivisione dei propri pensieri è globale e aperta al mondo, altrimenti se così non fosse sarebbe un private network. Che senso ha avere tanto timore di essere “spiati” su uno strumento che è creato per mettersi in mostra? Ai posteri l’ardua sentenza!


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

Segretaria Virtuale Personale: “virtuale” solo il nome!

Stando ai siti che offrono questo servizio, ovvero di segreteria virtuale, la segretaria che si occuperà dei nostri impegni e dei nostri messaggi è una vera e propria persona in carne ed ossa.

Continue reading


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

NFC : una porta sul futuro

Molti hanno sentito parlare di tag NFC sui telefoni cellulari di ultima generazione ma nessuno conosce il suo vero scopo e il suo vero funzionamento.
 
L’NFC ovvero Near Field Communication è una tecnologia che fornisce attività wireless bidirezionale a corto raggio(massimo 10cm), quando due terminali con tag NFC vengono avvicinati questi creano una rete peer-to-peer dove scambiare informazioni e dati.
 
 
Da tempo le tag NFC, o meglio i chip NFC, sono equipaggiati sui nostri smartphone e le grandi aziende come Google, Microsoft, alcune banche e corrieri hanno creato delle soluzioni per valorizzare questa tecnologia.
Ad esempio Starbuck ha creato un applicazione per il pagamento che analizzando il codice QR(quick read) permette di pagare.
 
 
I vantaggi che possiamo avere da questa tecnologia sono:
Collegamento dei dispositivi più facile
Vedere un annuncio e scaricare l’applicazione
Toccare il DVD per vedere il trailer
Toccare per riprodurre audio senza dover estrarre il CD
Toccare per sincronizzare o giocare insieme
Biglietti da visita
Trovare numero di serie dei propri elettrodomestici
Velocizzare i controlli aereoportuali
E molto altro ancora
 

Grazie a questo le tag NFC hanno l’obiettivo di sostituire il normale portafoglio avendo tutto quello che ci serve sul cellulare.