Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

medium.com il social media di Twitter

Ed ecco un altro Social Media: medium.com, un social media dedicato che sa scrivere contenuti, a chi fa blogging.

Molto simile a pinterest.com solo che i contenuti sono testuali e fotografici.

Abbiamo per adesso due sezioni:

collections

post

La mia sensazione iniziale è che abbiamo un blog dei blog!

Per adesso posso solo leggere i contenuti non ho ancora la possibilità di postare i miei contenuti, ci sono pochi italiani e speriamo di essere tra i primi.

Intanto corro a preparare un grande articolo su:

“La SEO è morta”.

 


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

Come fare social marketing con 30 minuti al giorno.

Come organizzare la giornata e risparmiare tempo per essere più efficaci.

In dieci anni, da myspace a vine, i social networks hanno raccolto utenti che sommati insieme sono molto di più della popolazione mondiale (circa 7 miliardi di abitanti).

Qui di seguito la storia in infografica:

socialMediaTL_05

Molti nella gestione dei contenuti non seguono alcuna strategia, perdendo molto tempo per la pubblicazione di notizie, foto, … bisogna organizzarsi per ottenere risultati eccellenti.

Ci vogliono 2/3 giorni di esercizio per raggiungere un buon livello di gestione dei social networks.

Ecco illustrato egregiamente da pardot.com tutto il programma di condivisione social:

10 minuti Twitter:

  • rispondi sempre ai tuoi tweet che sono diretti a te;
  • pianifica per settimana i tweet che posterai per promuovere contenuti ed eventi;
  • condividi contenuti del tuo settore e allaccia relazioni con altri professionisti;
  • usa uno strumento per organizzare i tweet da postare;

6 minuti Facebook:

  • rispondi a tutti i commenti;
  • condividi i contenuti dei tuoi partners e clienti;
  • condividi frasi e pensieri di leader del tuo settore;
  • promuovi contenuti, condividi immagini, video e dietro le quinte della tua attività e del tuo staff;

6 minuti LinkedIn;

  • condividi i tuoi contenuti professionali e le notizie della tua azienda;
  • allaccia relazioni e discuti nei gruppi;
  • rispondi alle domande sul tuo profilo e alimenta discussioni nei gruppi;

4 minuti di Pinterest;

  • cerca di condividere tutto quello che ritieni rilevante;
  • allaccia relazioni con altri utenti, commenta e rispondi;

2 minuti di Google+;

  • Google+ è un grande forum per articoli lunghi, pubblica articoli interessanti;
  • prova a iniziare una discussione con i tuoi followers;
  • Google+ magari darà un tempo maggiore di visibilità ai tuoi articoli;

2 minuti di Instagram;

  • fotografa tutto quello che ritieni rilevante e pubblica immagini che svelano il “dietro le quinte” della tua attività;
  • condividi in canali adeguati le foto dei tuoi recenti lavori;
  • condividi frasi famose e pensieri come immagini;

Ecco qui l’infografica che riassume il tutto in una sola immagine:

Rock Social Media in 30 Minutes a Day [INFOGRAPHIC] - An Infographic from Salesforce Pardot

Embedded from Salesforce Pardot


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

Come comprendere il business di oggi e dove stiamo andando

Ogni azienda che nasce ed entra nel mercato ha bisogno di imparare quanto più possibile da Amazon, Apple, Facebook e Google che negli ultimi anni hanno fissato degli standard. Questi standard hanno garantito, a queste aziende, una crescita esponenziale nel tempo.

 

Queste grandi aziende, infatti, hanno rivoluzionato il mondo dei consumatori e il mondo del business su Internet oggi.

 

Secondo alcuni esperti di tecnologia come Phil Simon che nel suo libro spiega come queste quattro aziende hanno semplificato la nascita di piattaforme con applicazioni andando a creare un vero e proprio modello di business, piuttosto che basarsi su un business già pre-esistente.

 

Inoltre Phil Simon spiega come imparare, da queste 4 aziende, delle “mosse” che garantiranno alla nostra azienda, certo non da subito, a svilupparsi ed espandersi in maniera veloce:

 

1.Essere aperto e collaborativo.

Quando una nuova azienda approda sul mercato essa deve essere aperta a tutti i tipi di nuove imprese, società di persone, e tenere d’occhio le offerte.

Crea le interfacce di programmazione delle applicazioni(API) e rendile open source, è la base per stabilire un ottimo rapporto con sviluppatori e consumatori.

 

2.Cercare sempre nuove direzioni ed estensioni.

La tua azienda deve essere sempre a caccia di nuove direzioni di sviluppo senza mai fermarsi su un progetto o altro. Così lo sviluppo e guadagno della tua azienda si incrementeranno rapidamente così da poterti permettere anche di investire più fondi in progetti.

 

3.Incoraggiare le sperimentazioni e le piccole idee.

Le aziende in crescita, in questi tempi, sono sempre a sviluppare diversi progetti e diverse idee. La maggioranza dei progetti molto probabilmente non riuscirà a sbocciare ma spesso i progetti di maggior successo partono dalle idee più piccole. Quindi prova a dare fiducia a queste idee.

 

4.Punta sull’incertezza.

Se qualche piccolo progetto fallisce, si può imparare dal proprio sbaglio.

Non insistere mai sulla perfezione! L’importante è che sia funzionale e che porti un guadagno alla tua azienda.

Anche per creare un modello di business bisogna essere disposti a rischiare.

 

5.La costruzione del business.

Costruire una piattaforma di business efficacie richiede tempo, e una volta creata ci metterà tempo a mostrare i suoi frutti.

Ed è sempre necessario acquistare tante risorse per lo sviluppo di questa piattaforma non bisogna mai arrivare ad acquistare il minimo indispensabile.

 

Costruire nuove piattaforme non garantisce il successo aziendale, ma oggi le nuove piattaforme sono sempre la puntata maggiore che un azienda possa fare.

Le aziende con siti primitivi, che mantengono gli standard di costi e clienti nel tempo, rischiano di diventare invisibili perché non provano ad espandersi su internet, che ogni giorno cresce sempre di più, il che porterebbe nuovi clienti e nuove idee oltre che guadagni.

 

I nuovi modelli di business sono sempre diversi non vi sono uguali e ogni modello di business si evolverà e si espanderà in maniera diversa.


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

Sviluppo nuovi marchi su Social Network

community

I social network o meglio i Social Media sono un prezioso strumento per far conoscere il proprio marchio infatti la maggior parte delle aziende sono migliorate grazie ai social media.

Grazie alle loro strategie di marketing utilizzando campagne su siti di networking come Facebook, Tiwtter e Youtube hanno riscosso un successo su scala mondiale.

 

Con i social media, i consumatori hanno l’accesso alle informazioni sempre e ovunque ed è proprio da qui che lo shopping inizia a digitalizzarsi.

Sempre più aziende lavorano per garantire un esperienza piacevole per i loro clienti. Ciò significa che avere oltre due miliardi di visitatori in un mese, attraverso Facebook, Twitter e LinkedIn è molto semplice.

 

Impegno costate nel dare aggiornamenti può garantire di raggiungere potenziali clienti e quindi avere la possibilità di ampliare la propria clientela con delle semplici notizie senza spendere una fortuna per campagne pubblicitarie eccetera eccetera….Inoltre questo aiuta anche a migliorare la popolarità di un business.

 

Un gestore di social media può esservi utile come strumento di marketing perché aiuta a bersagliare le promozioni che possono interessare agli utenti. Inoltre consente di tenere sotto controllo i loro mercati di nicchia attraverso tweet, aggiornamenti di stato, e cercare commenti utili da parte di visitatori.

 

Per garantire i massimi benefici dal social media marketing, è importate usarlo nel modo giusto. Qui ci sono alcuni modi efficaci per utilizzare tecniche di social media marketing:

 

Community Building

Questa è una delle tecniche più efficaci per migliorare i vostri servizi e o i vostri prodotti grazie ai consigli dei fan che oltre ad aiutarvi con lo sviluppo della pagina Facebook/Twitter promuoverà la vostra pagina in modo da aumentare il vostro numero di “Like”/Follow.

 

Link Building

I social media agiscono come un mezzo forte per costruire legami, inoltre la vostra pagina sarà presente su tutti i motori di ricerca. Ovviamente mi raccomando i contenuti pieni di informazioni utili che siano accessibili a tutti e che suscitino la curiosità del utente. Infatti sono proprio i contenuti a tenere in vita sia il vostro business che la vostra pagina Facebook/Twitter, inoltre mantengono e aumentano l’affluenza di utenti giornalieri anche sul vostro sito!

 

Brand Loyalty

È importante costruire forti legami e duraturi legami con i clienti, il risultato non è che la sua fedeltà. I vostri clienti rinarrano fedeli al marchio attraverso i vostri sforzi costanti: aggiornare informazioni sui prodotti, produrre nuove discussioni e aggiungere nuovi fan.

 

Influence

Per creare l’influenza on-line è sufficiente dare una mano ai consumatori in caso di necessità e condividere informazioni preziose regolarmente. Questo sarà certamente di aiuto a migliorare la tua influenza sul mercato.


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

Cosa serve per costruire un sito web per un’impresa?

5215093690_94ea20c7df

Un sito per un impresa deve essere costruito con dei criteri ben precisi forniti dal azienda stessa oppure ideati dal Designer.

 

Uno dei punti fondamentali è lo stile della pagina che deve essere semplice e molto intuitivo per l’utente che non deve “perdersi” durante la navigazione.

 

Inoltre, il sito, deve adattarsi e essere veloce durante la navigazione da una pagina all’altra e deve essere facile da renderizzare per il computer o smartphone in modo da rendere migliore l’esperienza di navigazione.

 

Ruolo importante quello del Content Manager che gestirà il vostro sito al meglio in modo da lasciarvi più tempo da dedicare alla vostra attività perché probabilmente non sapreste nemmeno dove iniziare per amministrare il vostro sito e questo vi sarebbe constato ore davanti al computer per imparare a gestirlo.

 

Iscrivete la vostra impresa ai social network questo porterà nuova utenza sul vostro sito e raggiungerà persone in tutto il globo.

 

Inoltre l’integrazione dei pulsanti social nel vostro sito può portare ad avere un Viral veramente forte.


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

Pontifex : l’account messo a ferro e fuoco dagli utenti di Twitter

Ormai sono passate quasi 48 ore dall’apertura degli account di Twitter del Pontefice.
Il suo nickname, come riportato nel nome dell’articolo, è Pontifex di questi account ne sono stati creati 7 si differenziano per lingua ad esempio quello italiano è Pontifex_it quello tedesco Pontifex_de e così via…..

In questi account il Vaticano sperava di riavvicinare i giovani alla religione e di modernizzarsi portando la tecnologia alla sede del Pontefice.

Ma poche ore dopo l’iscrizione del pontefice al social network tutti gli utenti, soprattutto italiani, hanno iniziato a letteralmente a spammare il suo account di tweet facendo nascere l’hashtag #faiunadomandaalpapa dove gli italiani si sono scatenati con domande flame, domande assurde, domande sul perché gli omosessuali non vengono accettati dalla chiesa, domande sul perchè non dona tutto l’ora che indossa e che possiede, battute sull’IMU e tante tantissime altre domande davvero esagerate.
Questa hashtag già conta più di 3500 tweet e in molti già al definiscono l’hashtag della storia.

Solo per voi una top 5:

1) #faiunadomandaalpapa essendo lei un pastore tedesco é vero che devo moltiplicare x 7 per scoprire quanti anni ha realmente?

2) Ma dopo aver letto i vari tweet che le stanno arrivando, non le viene da bestemmiare?#faiunadomandaalpapa

3) #faiunadomandaalpapa tu che loconosci, Dio è veramente Morgan Freeman?

4) #faiunadomandaalpapa quando è sulla papa-mobile si sballa ascoltando radio maria?

5) #faiunadomandaalpapa a cì dici di legalizzarla 1 volta per tutte in vaticano? E’ stata creata da Dio, si chiama Maria insomma, daicazzo!

Statistiche fornite da LeMiglioriDomandeScritteAlPapa.

Cosa ne pensate?


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo Social Media]

Arrivano i post suggeriti di Facebook

Facebook il social network più utilizzato del mondo e famoso per la sua gratuità ha trovato un altro sistema per incrementare i propri guadagni attraverso i contenuti degli utenti.

A breve sulle vostre bacheche appariranno i "post suggeriti". Si tratta di una novità introdotta dal social network di Zuckerberg e testata in questi giorni sia su pc che su cellulare.

In questo modo i possessori di una pagina fan potranno, a pagamento, far sponsorizzare la propria pagina ad utenti non ancora raggiunti che vedranno comparire sulla propria bacheca un aggiornamento della fan page con la dicitura "post suggerito" e di fianco il tasto "mi piace"


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo Social Media]

Tracciare le interazioni social con Analytics

Google Analytics ci permette anche di scoprire quali sono i pulsanti social su cui i visitatori fanno clic sul tuo sito e quali pagine condividono e apprezzano.

Oggi come ben sapete l’attività social un importante canale di marketing.

Ma come faremo a misurare l’impatto e l’efficacia delle nostre campagne social. Eccovi quattro domande che dovete porvi per definire l’impatto della vostra attività sociale:

  • In che modo i visitatori interagiscono sul sito?
  • Stiamo misurando il valore delle conversioni del traffico proveniente dagli URL dei contenuti condivisi?
  • Quali pagine e contenuti vengono condivisi sui social networks e in che modo?
  • Stiamo monitorando i dati dei Plug-in sociali sul sito?

Se volete approfondire l’argomento qui potrete visualizzare ulteriori informazioni sull’analisi dei plug-in sociali.

 

 


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

Scoop! Beppe Grillo ha su twitter 311.000 followers veri certificati da una indagine!

Come fare social marketing con una notizia? Proviamo:

La verità come internet è in marcia e nulla la fermerà.

Parliamo di un personaggio che fa followers da record: Beppe Grillo!

Oggi sul “corriere della sera”, su ilgiornale.it e per finire casualmente su TG5 si è tanto, ma tanto parlato di un articolo apparso qui dove, secondo uno studio svolto, si indica che:

il 54% dei followers di Beppe Grillo sarebbero falsi,

quindi secondo questa indagine 622.901/2=311450,5 sarebbero veri!

Io mi sono chiesto subito, perchè dimostrare che Beppe Grillo ha trecentiundicimilacirca followers veri CERTIFICATI da uno studio? Mah… A Beppe Grillo non serve tutto ciò.

Perchè, forse, intaccare leggermente la credibilità di un personaggio famoso in tutto il mondo per la sua trasparenza? Per il suo modo di portare la Democrazia in un paese che la sta dimenticando? Mah…

Perchè parlare di Beppe Grillo con lo stesso strumento con cui sono partite le sue denunce che come uno tsunami hanno inondato il mondo della politica, dell’economia e dell’industria?

Internet ha reagito sunito, Twitter sta rispondendo così: https://twitter.com/search/beppe%20grillo

Lo stesso Beppe Grillo ha fornito alcune informazioni per descrivere meglio l’autore dell’indagine: http://www.beppegrillo.it/2012/07/calzolari_il_re_di_twitter/index.html

In ogni caso il blog di Beppe Grillo rimane sempre il più seguito nella classifica di Blogitalia e di Alexa e consiglierei di archiviare la notizia del falsi follower come uno dei tanti “gossip estivi” in conosciuto stile…

Voglio aggiungere e sottolineare anche l’ottima riflessione del blogger woorkup.com che rispecchia lo stato d’animo di una parte (LARGA) della rete e dei social networks.

PS: Anche io ho tanti followers su https://twitter.com/imaginepaolo (35.000) e magari me li trovo perchè li ho comprati o qualcuno me li ha ragalati inconsapevolmente, fa nulla… cosa importa… è come l’audience no?

E voi che leggete questo articolo cosa ne pensate?


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo Social Media]

Come diffondere il vostro marchio sui social networks

Avete una pagina fan, volete fare business con i social networks? Allora il vostro brand deve diventare UMANO. Oggi avete la timeline di Facebook potete essere più umani facendo social marketing, interagire con ciascun cliente a livello personale, e avrete successo.

Come fare? Ho letto vari articoli in rete e vi estraggo le mie conclusioni:

Dovete pensare come Facebook, Twitter, LinkedIn, pensate come un social network. Nei social networks una marca di biscotti e un vostro amico su facebook sono uguali, siamo tutti sullo stesso piano.

Chi può gestire il vostro profilo aziendale? Voi non avete tempo da perdere… ma sicuramente avete uno staff di persone per fare social. Chi? i vostri dipendenti, se l’azienda cresce conviene anche a loro. Fate fare social ai dipendenti iniziate da loro. Chi vi segue è spesso disposto a collaborare per diffondere il vostro marchio, chiedete collaborazione anche ai followers.

Iniziate a postare pensieri, idee, create una bella conversazione e siate più umani, non i soliti uomini d’affari e assolutamente non parlate di conti! Comunicate i vostri gusti, sports preferiti, acquisti, fate nascere curiosità nei vostri seguaci. I vostri clienti sono i vostri partners, producete con loro, create insieme i vostri prodotti. Contattateli direttamente sui social networks!

Accendete un dibattito e discutete con i vostri seguaci. Chi legge il vostro blog deve poter esprimere un giudizio. Siate presenti, vivaci create una comunità vivace.

L’uomo commette errori, il vostro marchio commetterà errori, siate umani e quando commete degli errori ammettetelo.

Siate veramente presenti sui social media interagite.

Voi cosa ne pensate? Questo blog è umano? Avete uno staff che cura i vostri profili social?