Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Personal Branding]

Come scalare le classifiche SEO su Google

Google esiste e resiste ancora perchè i suoi risultati sono molto soddisfacenti.

Ma ti sei mai chiesto come il tuo pubblico ricerca nel tuo settore?

Che intento c’è dietro una determinata parola chiave?

Quando cerchiamo in Google desideriamo trovare informazioni specifiche, velocità di risposta e migliore corrispondenza per una parola chiave, per tutto questo ci sono algoritmi sempre più avanzati che selezionano tra immense quantità di dati il miglior risultato.

Categorie di intenti“, questa è la soluzione per migliorare la posizione SEO, ovvero capire l’intento che sta dietro una parola chiave.

Come ottimizzare per i motori di ricerca e fare content marketing seguendo l’intenzione legata dietro una parola chiave? capire l’intento di chi cerca.

Il marketing dei motori di ricerca è strategicamente semplice.

Sei un “Web Designer” e vivi a “Roma” allora le intenzioni di chi ti cerca e poi ti trova sono chiare, se fai un buon marketing hai ottime possibilità di uscire ben posizionato nelle SERP.

C’è molta competizione dietro alla ricerca a pagamento e organica, ma ci sono altro opportunità, ed ecco la novità, sviluppare una maggiore comprensione dell’intento che sta dietro le parole chiave di ricerca.

Primo passo:  comprendere le categorie di intenti nelle query di ricerca.

Per esempio: “Query di ricerca di navigazione”

Se digitiamo la parola “Google” nel nostro browser, questa è una query di navigazione ovvero una ricerca eseguita con l’intento di andare direttamente a un sito Web.


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Facebook]

Attenzione Apple sta prendendo di mira Facebook ed altri social…

La Apple renderà estremamente più difficile identificare il tuo dispositivo e tracciarti.

Da vari articoli apparsi in rete risulta che la Apple sta raccogliendo l’esigenza di proteggere maggiormente chi naviga in internet attraverso Safari.

C’è tutto un ecosistema di tecnologie pubblicitarie da cui proteggersi.

Ora la Apple ha preso di mira i pulsanti “Mi piace” di Facebook, i widget dei commenti di Disqus e altre API di terze parti. Applicazioni conosciute ormai che possono essere utilizzate per la raccolta dei dati, il monitoraggio e il targeting degli annunci.

Già l’anno scorso la Apple ha lanciato ITP (Intelligent Traking Prevention) con Safari 11, uno strumento per disabilitare il retargeting pervasivo.

L’interesse negli ultimi tempi della parola “privacy” in Google Trends

Oggi la Apple annuncia:

“Il tuo Mac assomiglierà al Mac di tutti gli altri”

La Apple “chiude tutto”, con il lancio di Safari 12, gli utenti riceveranno una notifica per scegliere se condividere i propri dati con widget di terze parti su una pagina.

Il regolamento generale sulla protezione dei dati dell’UE (GDPR) colpisce ancora Facebook…

Stiamo a guardare cosa accadrà.


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo Web Design]

Il tuo sito web è da rifare, prima che sia troppo tardi.

Come possiamo capire se il tuo sito web è da rifare?

Il tuo sito web è sicuramente da rifare se:

  1. non si può navigare facilmente da mobile;
  2. chiedi di compilare moduli articolati, 20 campi, etc…
  3. il sito è gigantesco, pieno zeppo di contenuti, gli utenti si spaventano;
  4. il sito non ha una landing page;

Noi vogliamo atterrare su una pagina che ci dice precisamente qualche cosa di quel prodotto, di quel servizio, di quella cosa, di quella notizia, ecc…

Prima i siti web venivano creati per dare un aspetto di sapere, zeppi di contenuti, siti giganteschi, anche a Google piacevano così.

Oggi, tecnicamente quello che sta andando sono le landing page, quello che andrà sono le landing page.

Se un’azienda non rifà il sito web è come se non esistesse sui social network e sul digital perchè la gente così vuole navigare.

Non dobbiamo giraci tanto intorno, dobbiamo mettere il problema a budget, rifare il nostro sito.

E soprattutto: rifarlo non vuol dire ricopiarli con una skin e con una grafica diversa, vuol dire ripensarli in un’ottica di com’è oggi la navigazioneo e guardare anche quello che sarà fra 2 o 3 anni.


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Instagram]

Se hai un e-commerce devi leggere questa novità su Instagram: Shoppable Posts finalmente in arrivo in Italia!

Instagram sta lanciando la sua funzione Shopping (Shoppable Posts) per gli account aziendali in otto nuovi paesi tra cui finalmente l’Italia:

  • Italia;
  • Canada;
  • Brasile;
  • Regno Unito;
  • Germania;
  • Francia;
  • Spagna;
  • Australia;

In arrivo lo Shopping su Instagram, con lo ha scopo di rendere più facile per i marchi indirizzare i follower di Instagram ai propri negozi di e-commerce.

Quando viene toccato un post che utilizza Shopping per Instagram si visualizza un pop-up con il prezzo dell’articolo in foto, un collegamento a una nuova pagina all’interno dell’app Instagram che ha più informazioni e un pulsante “Acquista ora” che indirizza gli utenti alla pagina del prodotto al negozio online.

Le persone seguono ogni giorno Instagram per scoprire e acquistare prodotti delle loro attività preferite. Vogliamo essere un’esperienza senza soluzione di continuità. Che si tratti di un artigiano locale, di un fioraio o di un negozio di abbigliamento, fare shopping direttamente su Instagram non è mai stato così semplice.

[Jim Squires, direttore del settore Instagram]

 


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

Come attirare l’attenzione quando si parla in pubblico? Ce lo insegna Jack Ma.

Jack Ma, imprenditore cinese, terzo uomo più ricco della Cina con un patrimonio di 30,9 miliardi di dollari e fondatore e presidente di una fra le maggiori compagnie di commercio online, la Alibaba Group.

Ha cominciato la sua carriera come insegnante, ed oggi quando parla in pubblico riesce ad ottenere la massima attenzione.

Perchè quando parla Jack Ma tutti lo ascoltano? Studiamo la sua gestualità:

  • Usa le dita per contare se elenca delle cose nel suo discorso;
  • Fa un gesto “wave off” per sottolineare qualcosa che non capisce;
  • Unisce pollice e indice e poi li solleva su e giù per enfatizzare una frase particolarmente importante;
  • Si tocca il petto con una mano per dimostrare che ha interiorizzato quella lezione;
  • Mette le mani fuori e poi le tira indietro verso se stesso per enfatizzare il concetto di assunzione (che simboleggia il portare le persone verso se stesso);
  • Solleva un dito per enfatizzare un altro punto importante;
  • Strizza scetticamente e punta un dito per enfatizzare un concetto;
  • Per comunicare al pubblico qualcosa che non debba fare ripropone il gesto “wave off”;
  • Cambia posizione per indicare un risultato negativo o positivo;
  • Un beneficio lo indica facendo ruotare in circolo le mani e poi le tirandole verso se stesso;

Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

Jack Ma: fra 30 anni saremo nei guai!

Solamente cambiando l’educazione i nostri figli possono competere con le macchine.
L’educazione è una grande scommessa, se non cambiamo il modo in cui insegniamo, fra 30 anni saremo nei guai.
Gli insegnanti devono smettere di insegnare conoscenza, dobbiamo insegnare qualcosa di unico in modo che le macchine non possano mai raggiungerci.
Queste sono le competenze che dobbiamo insegnare ai nostri figli:
I valori, la libertà di pensiero, il lavoro di squadra e la cura per gli altri.
Per questa ragione penso dovremmo insegnare ai nostri bambini la cultura dello sport, della musica, l’arte e la pittura.
In modo da essere sicuri che gli uomini ed ogni cosa che insegniamo sia differente dalle macchine.
Jack Ma

Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

Avere o essere?

Gli idoli dell’uomo moderno avido, alienato sono la produzione, il consumo, la tecnologia, lo sfruttamento della natura.

[…] Quanto più ricchi sono i suoi idoli, tanto più l’uomo si impoverisce. Invece della gioia egli va in cerca di piacere e di eccitamento; invece di crescere cerca possesso e potere; invece di essere, egli persegue avere e sfruttamento; invece di ciò che è vivo sceglie ciò che è morto.

[Erich Fromm]


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Snapchat]

Snapchat, usatelo anche voi prima che lo faccia un vostro concorrente!

Gli italiani usano molto poco Snapchat, ma cosa succede all’estero?

Nel resto del mondo per Snapchat va molto meglio.

Negli Stati Uniti è visto com un ottimo Social Media, praticamente Snapchat risulta il terzo social in cui viene speso più tempo, dopo Reddit e Facebook.

Alcune statistiche interessanti:

  1. Ogni giorno vengono inviati 3 miliardi di Snapchats (fonte Statista 2017);
  2. Snapchat ha 173 milioni di utenti giornalieri in tutto il mondo (fonte Statista 2017);
  3. 68 milioni di utenti attivi in U.S. (fonte Snap Inc. S-1 filing, 2017);
  4. In U.S. Snapchat è la terza piattaforma più usata dai millenials (nati fra i primi anni Ottanta e l’inizio degli anni Duemila) (fonte Smart Insights, 2017);
  5. In Europa abbiamo 52 milioni di utenti attivi al giorno (fonte Snap Inc. S-1 filing, 2017);
  6. Il 25% degli utenti attivi giornalieri (DAU – Daily Active Users) pubblica ogni giorno la propria storia (fonte TechCrunch)
  7. Il 60% degli utenti di Snapchat ha meno di 25 anni;
  8. Il 45% dei ragazzi di età compresa tra 18 e 34 anni preferisce “Storie di Snapchat“;
  9. Il 21% dei ragazzi di età compresa tra 18 e 34 anni preferisce “Storie di Instagram“;

Oggi Snapchat ci dimostra il suo potenziale con il lancio di un negozio di merchandising, creato da Trevor Denton (programmatore dell’app per ordinare caffè Starbucks).

È facile acquistare su Snapchat, il check-out avviene interamente all’interno dell’app ed è possibile salvare i dettagli del pagamento.

Vendere da mobile può essere complicato, siti web lenti, una serie di scelte paralizzanti, dettagli di pagamento,… molti utenti abbandonano prima di acquistare qualcosa.

Snapchat potrebbe essere per i grossi Brands un modo interessante per raggiungere un pubblico di adolescenti di qualità.

Snapchat renderà lo shopping una parte integrante del social.

Un’altra notizia è che Facebook ha annunciato il suo primo calo assoluto negli Stati Uniti e la sua crescita di utenti più lenta, gli investitori puntano su Snapchat ($Snap) e sulle sue novità.

 


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

Gala Concert – Accademia Russa di Danza A. J. Vaganova di San Pietroburgo

Dansemble, Russian Seasons e Danzainfiera

presentano

nel 280° anniversario dalla sua fondazione

l’Accademia Russa di Danza A. J. Vaganova di San Pietroburgo

Rettore Artista emerito del popolo russo Nikolaj Tsiskaridze

in

Gala Concert

26 febbraio 2018 ore 20.30

Biglietti: https://www.go2.it/evento/gala_concert/3331

Teatro Politeama

NAPOLI – Via Monte di Dio, 80

 


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Instagram]

Novità su Instagram: sondaggi nelle storie!

Instagram cresce sempre di più ed oggi abbiamo circa 800 Milioni di utenti attivi e non solo iscritti.

Le Stories sono la parte più interessante di Instagram quindi bisogna pianificare subito una nuova Strategia su Instagram per integrare l’utilizzo delle Stories.

Sondaggi sondaggi nelle storie!

Introdotto oggi una adesivo interattivo nelle Storie di Instagram. Questo adesivo ti permetterà di fare domande e di vedere i risultati mentre è aperto il voto. L’autoadesivo si chiama “poll” e si può mettere ovunque si desideri, si può scrivere la domanda e personalizzare anche le scelte del sondaggio.

Dopo aver condiviso il tuo sondaggio, i tuoi amici e seguaci possono iniziare immediatamente a votare e vedere i risultati in tempo reale.

Una volta che qualcuno vota sul sondaggio potrà vedere quale scelta è in testa, gli ultimi risultati saranno visibili anche quando i tuoi amici guarderanno la storia.

Altre novità qui: https://t.me/imaginepaolocoach


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo Facebook]

Se non paghi non esisti. Da gennaio cala del 20% la Portata Organica (Organic Reach) di Facebook.

Ti sarai accorto che, pubblicando un post sulla tua pagina di Facebook, la visibilità organica non è più quella che ottenevi qualche tempo fa.

Come cambia la Portata Organica (Organic Reach) di Facebook?

Che cosa è successo? Ormai dal 2013 Facebook riduce la visibilità dei contenuti organici a favore di quelli a pagamento, ma da una ricerca di Buzzsumo risulta che da gennaio ad oggi il calo della reach organica abbia raggiunto addirittura il 20%.

La maggior riduzione di visibilità è quella di post contenenti link e immagini, mentre i video hanno sofferto meno la riduzione e, attualmente, sono quelli che hanno il doppio di visibilità rispetto ad ogni altro contenuto.

La motivazione di questa diminuzione è dovuta a molti fattori. Una di essi è sicuramente il News Feed Algorithm che si occupa di smistare le 1500 possibili notizie per ogni utente in modo da offrirgli ciò che è più appetibile ed interessante per lui.

Facebook inoltre ha individuato un sistema che premia i contenuti autentici e di qualità riducendo la visibilità di annunci pubblicitari, riciclati, bufale o acchiappa click, così come i collegamenti a pagine non ottimizzate per dispositivi mobili.

La riduzione della visibilità dei post organici non è una novità, ma la notizia preoccupante è la velocità del crollo in un tempo così breve.

Ciò ci porta a dover produrre contenuti sempre più interessanti e di alta qualità, prediligendo i post che contengono video o dirette e ci obbliga a dover prendere in seria considerazione la sponsorizzazione a pagamento dei post per poter raggiungere un gruppo di utenza selezionato e interessato al nostro brand.


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

HTML/Crypted.gen attacca WordPress e Joomla

Interessante spiegazione dell’attacco a imaginepaolo presa da http://www.settorezero.com/:

Sta accadendo sempre più spesso ultimamente, che molti siti basati su WordPress e Joomla, vengono attaccati in qualche modo dal Trojan segnalato da Avira come “HTML/Crypted.gen“. Non sono riuscito a capire se si tratta di un problema relativo a bug esistenti in questi due sistemi di publishing (ma ne dubito) o piuttosto da un virus che ha attaccato i server che ospitano tali siti.

Quest’ultima ipotesi mi è stata avvalorata dal fatto che tutte le persone che ho contattato e che hanno avuto lo stesso problema, hanno tutti l’hosting presso lo stesso provider. Non muovo ancora accuse per ora perchè la cosa è alquanto anomala e in rete non ho trovato informazioni soddisfacenti per poter fare un’ipotesi valida, per cui le mie sono soltanto supposizioni e vanno prese come tali.

Nel frattempo spero che questo post possa essere d’aiuto e oggetto di discussione per capire da dove si origina il problema. Continue reading