[Coach Creativo Personal Branding]

Cosa è successo il 10 novembre 2019 alle ore 15.00? Una sintesi del Seminario di Personal Branding di Paolo Franzese.

Una sintesi del Seminario di Personal Branding di Paolo Franzese.

Siamo all’Holiday Inn di Nola, presso il Centro Commerciale Vulcano Buono e sta per iniziare il seminario per Personal Branding di Paolo Franzese.

Ore 15.00 e in sala entrano i partecipanti. Negli occhi si può già scorgere la voglia di apprendere e il desiderio di aprirsi al cambiamento.

La sala è gremita. Partono le note di  Eye of The Tiger e inizia la presentazione di questo seminario per Personal Branding da parte della coinvolgente Fabiana Sera che, con le sue parole, introduce alle emozioni che in queste ore trascineranno tutti i presenti.

Da dove inizia il cambiamento

Ogni persona presente qui, oggi, ha voglia di interrogarsi e di trovare tutte le motivazioni per il cambiamento!

E ci riusciranno perchè Paolo Franzese, coach creativo, è una persona coinvolgente e travolgente che, attraverso una grande carica emotiva, è capace di aprire la mente di tutti.

Da dove può iniziare il cambiamento? Per cambiare è necessario ripartire da 0! È necessario un reset per riuscire a capire se stessi e fare ciò che si desidera. Gli ostacoli, le difficoltà, possono essere un ottimo punto di partenza, un trampolino di lancio per creare nuove opportunità.

Ognuno è unico, straordinario e diverso. Ognuno di noi deve solo riuscire a capire in cosa è speciale e focalizzare le proprie energie per trasformarle in personal branding. Ognuno di noi ha un talento, deve solo imparare ad utilizzarlo e a sfruttarlo per il proprio business.

Per creare il nuovo è necessario liberarsi dalle abitudini, liberarsi dal superfluo e organizzare tutto con razionalità per risparmiare tempo. Ciò che ci rende ricchi è il tempo. Il tempo non deve essere sprecato.

Tutto parte dalla semplicità, nell’eliminazione del superfluo che fa posto all’essenziale, crea ordine e organizzazione. Solo in questo modo si potrà puntare dritto all’obiettivo.

Dalla semplicità si passa alla creatività. E’ necessario creare il nuovo. Solo creando il nuovo si riuscirà a realizzare un cambiamento. Nel creare qualcosa di nuovo sarà possibile vedere il mondo sotto prospettive diverse, una modalità che ci permetterà di dare un valore aggiunto alla nostra attività. E’ proprio questo il punto di partenza per iniziare a fare personal branding.
Se non si riesce a creare qualcosa di nuovo, per poter vedere le cose da prospettive diverse, e non si è pronti al cambiamento, è molto dificile imporsi nella propria professione in un mondo dove pare che tutto sia già stato creato.

Cosa significa essere un brand

Oggi ognuno di noi oggi ha una grande chance: può essere un brand! Il Personal Branding è l’unico modo per garantirsi un lavoro. E questo seminario per Personal Branding è sicuramente è un buon modo di iniziare. Ecco alcune domande da cui partire per fare Personal Branding:

  • chi sei
  • cosa fai
  • per chi lo fai
  • com lo fai
  • perchè

Nella rete durante gli anni è cresciuta sempre più la ricerca di fare Personal Branding.

Il brand è una percezione mentale attraverso la quale un prodotto qualsiasi diventerà originale. Il prodotto acquisirà una identià pari a quella della persona. Una persona che ha una reputazione, ha qualità, ha visibilità e ha credibilità. Tutte queste caratteristiche verranno acquisite e identificate nel prodotto.  Attraverso il brand si crea una reazione emotiva nel possibile cliente che lo spinge all’acquisto.

Seminario Personal Branding

Sarà necessario creare un messaggio nuovo per poter essere diversi dagli altri, distinguersi e catturare l’attenzione dei nostri possibili clienti.

È necessario diventare brand per imporre il proprio prezzo, altrimenti saremo solamente merce in mezzo a milioni di altre merci e l’unico modo per vendere sarà fare la guerra dei prezzi al ribasso.

Come creare un logo

Per costruire un marchio sarà necessario creare un proprio logo.

Per progettare un logo è necessario studiare la sua struttura con molta attenzione. Può essere importante partire dalla sezione aurea per realizzare un insieme armonioso e attrattivo da vedere e iniziare a progettarlo attraverso un disegno su carta.

Il logo è formato da alcune parti fondamentali: è costituito da pittogramma, marchio e logo type. Essi saranno unici e distinguibili. Saranno accompagnati da un pay-off che identifichi il proprio motto.
Il logo dovrà identificare il vostro brand dovrà raccontare la vostra storia e la vostra professionalità aggiornandosi, trasformandosi e rinnovandosi sempre.

Rinnovamento…e sogno!

E’ necessario rinnovarsi, altrimenti ci si estingue.

Rinnovamento sempre! Perchè il rinnovamento, lo stare al passo con i tempi, modificarsi  è fondametale per riuscire a stare nel mercato perchè il mondo è in continua evoluzione ed è necessario precorrere i tempi.

E’ necessario avere un sogno e impegnarsi per riuscire a raggiungerlo. Impariamo dai bambini, impariamo a sognare e a non avere paura.

Quando si decide di far conoscere il proprio prodotto è importante far emergere il “perchè” le persone dovranno acquistare il prodotto.

Unicità

L’unicità è la chiave di volta. E’ molto importante perseguire l’unicità perchè per distinguersi è necessario creare, per primi, cose nuove. Meglio essere i primi che i migliori. Se non si è in grado di essere primi in una categoria, perché già inflazionata, dovrete crearne una nuova che nesssuno conosce in cui poter essere i primi.

Per attuare una svolta nel nostro business sarà necessario essere creativi. Solo creando il nuovo si riuscirà a realizzare un cambiamento. Nel creare qualcosa di nuovo sarà possibile vedere il mondo sotto prospettive diverse, una modalità che ci permetterà di dare un valore aggiunto alla nostra attività.

Per raggiungere il successo è necessario fissare un obiettivo e per raggiungere tale obiettivo impiegare:

  • Passione
  • fede
  • strategia
  • chiarezza in fatto di valori
  • energia
  • poter di legare
  • dominio della comunicazione

Coaching Umanistico: un’esperienza di pura energia

Ma ecco una sorpresa durante il seminario di personal branding. Arriva il coaching umanistico per valorizzare il proprio potenziale umano in una coscienza di gruppo. Facilitatore e Team Leader Pasqualino Caruso.

Una particolarissima esperienza per sintonizzarsi con il gruppo e produrre energia pura attraverso il suono.
Ad ognuno dei presenti è stato consegnato uno strumento a percussione: tamburi, tamburelli, maracas… con i quali produrre suoni per se stessi, ma anche con gli altri per creare sonorità di insieme.
È stata una vera esplosione di vitalità. I corsisti, guidati dal facilitatore, noto musicista e musicoterapista, maestro Pasqualino Caruso, hanno trasformato la loro energia in musica!

Qualche momento per il coffee break e i partecipanti rientrano in sala carichi per acquisire ancora pillole di saggezza.

Dopo la pausa si rientra in sala per conoscere tutti gli strumenti che la rete può fornire per riuscire ad emergere on line.

Come essere primi nelle ricerche di Google

Ci sono due modi per apparire primi nelle ricerche di Google, una organica e una a pagamento.

Il consiglio è di fare in modo di apparire in modo organico e per avere un buon posizionamento in Google è necessario avere un sito web, ben struturato e creato in maniera semantica attraverso contenuti interessanti che contengano le keyword di riferimento, ma siano scritti in modo fluido e naturale.

Per rendere potente un sito è fondamentale abbinare un blog attinente alla propria attività dove inserire contenuti che possano servire al vostro pubblico di riferimento che vi troveranno attraverso le domande: chi, cosa, come, dove, quando, quanto, perchè…

E’ necessaria pazienza e impegno per poter essere notati. Il contenuto dovrà essere interessante, completo e carico di risposte in modo da attirare i clienti ed essere utili per chi vi sta cercando.

All’importanza di avere un sito web si deve abbinare la presenza sui social. TUTTI! Facebook, Instagram, Linkedin, Twitter, Snapchat, TikTok, Telegram, Whatsapp.

La presenza sui social dovrà essere personalizzata con la foto profilo che mostri il proprio volto, infatti il cervello umano è programmato per riconoscere i volti, in questo modo la vostra comunicazione sarà più efficace.

Molto importante è l’utilizzo delle storie che facciano vedere il proprio prodotto e in cosa consiste la propria mission, infatti, il raccontare una storia produce coinvolgimento in chi la vede, cattura l’attenzione e procura emozioni.

Anche i video hanno un’importanza basilare. I tutorial, i video interessanti e di alta qualità sono importantissimi perchè i video sono molto visti e scambiati sul web.

Allo stesso modo anche le dirette sui social sono una grande attrattiva, inoltre essa, completa di geolocalizzazione, avrà una grande visibilità.

Gli argomenti diventano sempre più tecnici e interessanti, i partecipanti sono molto attivi con domande e racconti delle proprie esperienze.

Il tempo è trascorso velocemente e Paolo Franzese è riuscito a portare l’attenzione su molti argomenti interessanti.
Tutti sono molti soddisfatti di tutto ciò che hanno appreso durante queste ore di full immersion nei segreti del Personal Branding di Paolo Franzese, pieni di entusiasmo e pronti a iniziare il cambiamento!

Si ringrazia Accademia del Wedding per la perfetta organizzazione del seminario, Holiday Inn di Nola per l’accoglienza, Play Animation per la magistrale collaborazione nel supporto wall lead, regia, audio e video e Publikate di Caterina Del Pup per il web content.

 

 

 

 


[Coach Creativo]

Cambia la tua vita con il Seminario di Personal Branding di Paolo Franzese

Ore 15.00, il momento è arrivato!

Una straordinaria presentazione di Fabiana Sera dà inizio al seminario di Personal Branding diretto da Paolo Franzese e organizzato da Accademia del Wedding presso Holiday Inn di Nola-Vulcano Buono.

Tutti i partecipanti che gremiscono la sala sono qui perché hanno voglia di cambiare, cercheremo di attivare una rivoluzione facendo un reset, ripartendo da zero , capire se si è se stessi e se si fa ciò che si desidera.

Gli ostacoli: il punto di partenza per creare opportunità

Una delle prime cose da prendere in considerazione è quella di considerare gli ostacoli e le difficoltà della vita come grandi opportunità e ricchezze cercando di trasformarli in energia positiva.

personal branding

Il primo step per modificare le abitudini è quello di ridurre il superfluo e organizzare tutto con razionalità per risparmiare tempo. Tutto parte dalla semplicità, nell’eliminazione del superfluo che fa posto all’essenziale, crea ordine e organizzazione. Solo in questo modo si potrà puntare dritto all’obiettivo.

Emozioni e creatività

L’emozione dovrà essere il punto focale della nostra esistenza, così come il fare del bene al prossimo, nel lavoro ed in ogni contesto della nostra giornata.

Per attuare una svolta nel nostro business sarà necessario essere creativi. Solo creando il nuovo si riuscirà a realizzare un cambiamento. Nel creare qualcosa di nuovo sarà possibile vedere il mondo sotto prospettive diverse, una modalità che ci permetterà di dare un valore aggiunto alla nostra attività.

Vicino alla creatività ci dovrà essere l’informazione, la formazione e il continuo aggiornamento riguardo tutte le novità che ci sono nel mondo. Uno strumento che ci viene offerto dal web è Google Trends che ci permette di capire quali siano gli argomenti più di tendenza.

Essere un brand

Oggi ognuno di noi oggi ha una grande chance: può essere un brand! Il Personal Branding è l’unico modo per garantirsi un lavoro. Sarà necessario partire da alcune domande:

  • chi sei;
  • cosa fai;
  • per chi lo fai;
  • come lo fai;
  • perchè?

Tutto senza paura perchè la paura paralizza!

personal branding

Creare un messaggio nuovo è una scelta vincente per poter essere diversi dagli altri, distinguersi e catturare l’attenzione dei nostri possibili clienti.

Il brand è una percezione mentale attraverso la quale il prodotto che proponiamo diventerà originale. Un prodotto che acquisisce una identità pari a quella della persona, ha una reputazione, qualità, visibilità e credibilità. Attraverso il brand si crea una reazione emotiva nel possibile cliente che lo spinge all’acquisto.

È necessario diventare brand per imporre il proprio prezzo, altrimenti saremo solamente merce in mezzo a milioni di altre merci e l’unico modo per vendere sarà fare la guerra dei prezzi al ribasso.

Il rinnovamento è essenziale, decidere, agire, osservare ciò che funziona e cosa no, cambiare comportamento per ottenere ciò che si vuole è questa la strada per poter stare al passo con i tempi e se non c’è la possibilità di essere primi in una categoria sarà necessario crearne una nuova per eccellere in quella.

La ricerca del successo sarà il fissare un obiettivo e attuarlo attraverso le parole chiave che sono: passione, fede, strategia, chiarezza in fatto di valori, energia, potere di legare, dominio della comunicazione.

Esperienza di pura energia

E proprio perchè energia è una delle parole chiave del successo c’è una sorpresa per tutti i partecipanti al Seminario di Personal Branding diretto da Paolo Franzese.
Un esperimento per produrre energia pura attraverso il suono.
Ad ognuno dei presenti è stato consegnato uno strumento a percussione: tamburi, tamburelli, maracas… con i quali produrre suoni per se stessi, ma anche con gli altri per creare sonorità di insieme.
È stata una vera esplosione di vitalità. I corsisti, guidati dal facilitatore, noto musicista e musicoterapista, maestro Pasqualino Caruso, hanno trasformato la loro energia in musica!

Qualche momento per il coffee break e i partecipanti rientrano in sala carichi per acquisire ancora pillole di saggezza.

Il nuovo modo di fare marketing

Argomento: il nuovo modo di fare marketing.
Il marketing nel corso degli anni ha subito grandi evoluzioni ad iniziare dal marketing 1.0 che si focalizzava sul prodotto, fino al marketing 3.0 che umanizza il cliente e lo porta a fare un’esperienza a 360° e 4.0 che porta alla condivisione sui social.

Grazie all’avvento di internet e dei social media il pubblico sarà in grado di riconoscere i marchi disonesti. È necessaria quindi chiarezza e onestà ed essere riconosciuti come portatori di tali valori.

Siamo in un mercato in cui c’è un surplus di prodotti e l’utente non ha più il tempo per scegliere, tanto che acquista per abitudine. È necessario diminuire il range dei prodotti per poter facilitarne la scelta.

Per coinvolgere le persone a portarle all’acquisto sarà necessario raccontare una storia (storytelling) per riuscire a coinvolgere l’utente in una esperienza emotiva. L’acquirente non acquista il prodotto besì il motivo emozionale per cui sente la necessità di avere quel prodotto.

Le persone non comprano ciò che fai ma il perchè lo fai
Simon Sinek

La presenza in internet e nei social

Per riuscire ad imporre il proprio brand è necessario essere presenti nel web. In primis nelle ricerche organiche di Google attraverso il proprio sito web che sia ben strutturato e creato in maniera semantica.
I contenuti hanno una grande importanza e il 50% di essi dovrà essere scritta sul sito (nativi) e il 50% sui social (networked).
Il blog di un sito è fondamentale perché i contenuti sono essenziali e dovranno essere scritti in modo tale che i vostri clienti vi trovino nelle ricerche di Google con le key del Chi, Cosa, Quando, Dove, Quanto, Perchè e Come.

Importantissima è la presenza sui social più utilizzati come Facebook, Instagram, Linkedin, Twitter
La vostra foto profilo dovrà rappresentare il vostro volto, in quanto il cervello umano è programmato per riconoscere i volti.
I contenuti dovranno essere interessanti attraverso immagini di qualità, video e buone notizie.

Il seminario di Personal Branding diretto da Paolo Franzese è giunto al termine e le nozioni sono state molte e interessanti. Ciò emerge dai volti dei partecipanti che sono visibilmente soddisfatti. Hanno conosciuto tutti segreti del Personal Branding di Paolo Franzese sono pronti per attuare il loro cambiamento.

Si ringrazia Accademia del Wedding per la perfetta organizzazione del seminario e F.lli Pizza Srl per la magistrale collaborazione nel supporto wall lead, regia, audio e video.