Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

Google news!

 

Google+ & Rel=Author:

Un altro argomento trattato nella ricerca fatta da HubSpot, è stato quello dell’attributo Google+ e Rel=Author, infatti, se facciamo attenzione quando facciamo una ricerca con Google, è possibile vedere direttamente chi è l’autore dell’articolo e i seguaci di Google+. L’attributo Rel Author è stato introdotto per dare una maggiore credibilità e visibilità agli autori rispetto a quelli anonimi, infatti, il Rel=Author offre un buon contributo per aumentare i click.

relauthor

 [HubSpot]

 

La pubblicità di Google diventa ancora più aggressiva:

Visto che i click sugli annunci Adwords continuano a calare in modo vertiginoso, Google potrebbe non solo aumentare il numero di pubblicità, ma addirittura renderla più invadente, ad esempio introducendo la possibilità di inserire l’indirizzo e-mail all’interno del risultato della ricerca, per ricevere maggiori informazioni dal sito.

thestateofseoandinternetmarketingin2012-120820100911-phpapp01_page23_image5

 

 [HubSpot]

 

 

Google Instant Answer:

Oggi è possibile fare direttamente delle domande al motore di ricerca. Infatti, Google sarà in grado di fornirci delle risposte alle domande aperte che gli facciamo.

googleansw

 

 

 [HubSpot]

Diminuzione delle diversità di dominio:

Diminuirà la differenza di dominio nelle SERP, favorendo il posizionamento delle pagine dei siti con maggiore influenza.

diversitàdomi

 

 

 [HubSpot]

 


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo Web Design]

Predatori di domini. Domain grabbing. Chi è Andrew Reberry?

Quando si decide di aprire un sito web la prima cosa da fare è la scelta del nome dominio che solitamente corrisponde al nome registrato della propria azienda, o al proprio nome e cognome o ad un nome di fantasia accattivante facilmente memorizzabile o con caratteristiche particolarmente appetibili dai motori di ricerca.

Può anche accadere che avevate già un nome dominio, che è scaduto e vorreste recuperarlo. In questo caso se si tratta di un dominio con suffisso .it vi è un periodo transitorio di 3 mesi detto “no provider manteiner” in cui il dominio non può essere acquistato da terzi ed il proprietario ha modo di ripristinarlo, se invece si tratta di un dominio con suffisso .com, .net, .org il dominio rimane per 30 giorni in uno stato detto “Registar Hold” che sta ad indicare che il dominio è scaduto, trascorso tale periodo passa ad uno stato di “Redemption Period” della durata di altri 30 giorni nei quali il proprietario può cercare di riottenerto. Trascorso anche questo periodo il dominio passa allo stato di “Pending Delete” per 5-10 giorni dopodichè potrà essere acquistato da chiunque.

Ed è qui che si inserisce l’ormai diffusissimo fenomeno di accaparramento di nomi dominio che molte cyber aziende stanno attuando nei confronti di personaggi o marchi noti al fine di trarne un lucro attraverso il pagamento di un “riscatto” per poterlo riavere.

Una pratica comunemente utilizzata da Andrew Reberry che con la sua Huge Domains punta come un falco i domini in scadenza e come una piovra dai mille tentacoli se ne impossessa con la velocità della luce, probabilmente grazie all’utilizzo di sofisticati software di segnalazione automatica, creando per se e la sua azienda un giro di affari sia dalla rivendita degli stessi che dal traffico generato e deviato sul suo sito dal nome stesso del proprietario del dominio “sottratto”.

Ma come difendersi da questa pratica di domain grabbing?

In Italia la giurisprudenza interviene con la normativa relativa al diritto al nome ossia con l’art. 7 del codice civile e alla normativa del marchio registrato per le quali solo il titolare di un nome o di un marchio ha il diritto di servirsene in modo esclusivo e quindi di utilizzarlo anche come nome dominio.


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo Trends]

Grosso affare! i domini in pendingDelete

State cercando di acquistare un dominio che è in scadenza?

In scadenza perchè il proprietario non lo rinnova?

Allora questa news fa per voi, adiamo ad analizzare i domini in pendingDelete. Cosa significa? Che 5 giorni dopo l’entrata in tale stato, il dominio scade definitivamente e può essere acquistato.

Sembra utile seguire questa strada. Se i nomi migliori sono già presi, cerchiamo qualcosa di interessante tra quelli scaduti.

  1. Servizi gratuiti online come Dropped.it;
  2. Altri che offrono una lista di tutti i domini in scadenza o permettono una ricerca tra essi.

Interessante vero?


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo Personal Branding Web Design]

Scegliere Il Nome del Dominio per un Sito – Word Inspirations

In quest’articolo vi mostro dei siti che effettuano word processing: con questo termine intendo effettuare un mix di una determinata parola con altre, ricevere suggerimenti e parole simili.

Attraverso questi siti sarete in grado di utilizzare la fantasia elettronica virtuale per poter comporre il nome del dominio del vostro sito oppure, perché no, loghi, marchi aziendali e scritte utili per scopi tipografici.