Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

Come ottenere più “Mi piace” per la vostra pagina Facebook! 👍🔝

Come aumentare i nostri Fan e la visibilità per la nostra pagina?

Schermata 2016-01-05 alle 16.21.55

  • Crea un “contest a premi” per i tuoi fans, ovviamente dovrai attenerti ai regolamenti facebook, renderai la pagina molto reattiva.
  • Commenta nei vari blog pertinenti ed inserisci il link della tua pagina.
  • Cercando di capire i gusti dei tuoi fan e pubblica articoli interessanti per loro.
  • Porta il traffico sul tuo blog ciò farà alzare il tuo ranking in Google.
  • Analizza sempre Facebook Insight e i dati demografici in modo da capire cosa pubblicare.
  • Pubblica foto interessanti e articoli epici.

Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

Instagram, guida ai filtri…

Insagram oggi è uno dei social network più visitati al mondo, infatti esso può contare migliaia di inscritti.

Instagram come tutti sappiamo consete di poche “ditate” di ottenere foto di grande qualità e di postarle sul proprio profilo condividendolo con il mondo, date le varie integrazioni con altri social network come Facebook etc etc…..

Ma su instagram troviamo moltissimi effetti da applicare alla foto i quali a volte non tutti utilizzati dai vari Instagrammers, ma come si fa a decidere quale filtro è quello giusto da applicare alla propria foto che sta per essere condivisa? Il vostro occhio riesce a decidere quale filtro è meglio per una fotografia?

In ogni caso oggi vi spiegherò come e dove applicare gli effetti instagram sulle varie foto che farete nella vostra giornata.

Filtro Amaro : il filtro Amaro indebolisce leggermente il centro della foto e aumenta l’esposizione che aggiunge luce alla foto.

Quando usare: questo filtro è l’ideale per le foto scure inoltre conferisce alla foto un look elegante e vintage. Possiamo avere lo stesso risultato lasciando la foto scura al sole per lungo tempo.

Filtro Rise: questo filtro aumenta l’esposizione in maniera esponenziale rendendo però i colori e toni caldi spostando lo spettro verso il giallo. Esso infatti dipinge tutte le foto in toni più soleggiati e più morbidi.

Quando usare: questo filtro è un ottima soluzione per le foto con primi piani ad esempio per i ritratti in cui vogliamo illuminare la rugosità della pelle.

Filtro Hudson: il filtro tende a dare gli effetti di tinte fredde e ombre incrementate. Con l’aiuto di questo filtro è possibile rendere la luce della foto più fredda e sottolinearla allo stesso tempo.

Quando usare: questo filtro è adatto per le foto di palazzi, case, etc etc…. insomma per tutte le architetture inoltre, il filtro, è adatto anche per tutte le foto scattate all’aperto.

Filtro X-Pro II: questi filtri forniscono alla foto colori vintage, alto contrasto e tonalità dorate. La foto si fa vivace, briosa e avrà toni più saturi.

Quando usare: usare per fotografare libri, bigliettini con scritte e cartelloni colorati in modo da esaltare i loro colori.

Filtro Sierra: questo filtro aggiunge effetti molto particolari che infondono un senso pacifico e rilassante.

Quando usare: usare questo filtro per foto outdoor, per panorami molto ampi.

Filtro Lo-Fi: questo filtro applicherà colori saturi e ombre alla vostra foto.

Quando usare: questo filtro viene chiamato anche filtro dei pasti perché viene sempre utilizzato per fotografare il proprio pranzo o colazione o meglio ancora gustose torte.

Filtro Earlybird: un altro filtro che renderà la vostro foto vintage, infatti renderà i colori sbiaditi e le luci soffuse sulle vostre foto.

Filtro Sutro: aggiunge effetto “spaventoso” alla tua foto dovuto all’alta concentrazione di viola e marrone.

 

Filtro Tostapane: aggiunge qualche luccichio al centro della foto e aggiunge un po’ di luce e calore alle tue foto.

Quando utilizzare: questo filtro si adatta perfettamente per le foto di serate estive, picnic e così via.

Filtro Branan : aggiunge qualche effetto metallo alle tue foto

Filtro Calamaio: effetto bianco e nero……. È semrpe in trend

Filtro Walden: conferisce alla tua foto un colore pulito con sfumature bluastre

Quando utilizzare: si può utilizzare questo filtro per foto di feste in piscina.

Filtro Hefe: questo filtro si presenta come una versione più morbida di Lo-Fi.

Filtro Valencia: aggiunge qualche effetto vintage alla foto che diventerà simile a qualche foto scattata nel 1980.

Filtro Nashville: vuoi guardare la vita attraverso occhiali rosa? Usa questo filtro!

Filtro 1977: dopo l’applicazione di questo filtro la foto diventerà stile anni ’70, un po’ sbiadita e solare.

Filtro Kelvin: le foto diventeranno più vivide, calde e sensuali


Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo]

Come registrare un marchio

 

Chiunque può registrare un marchio nella fabbricazione e/o nel commercio di prodotti e/o nella prestazione di servizi della propria impresa, ovviamente quest’ultimo deve essere esclusivo nel senso che il marchio non sia già registrato/in uso.

La registrazione del marchio conferisce al titolare il diritto di utilizzare il marchio in via esclusiva per distinguere i propri prodotto e/o servizi offerti al pubblico e il diritto di vietarne l’uso da parte di altri per prodotti o servizi identici o affini.

 

La registrazione e tutti i diritti derivanti dalla registrazione del marchio durano 10 anni a partire dalla data di presentazione della domanda e la registrazione può essere rinnovata purché la domanda sia presentata dal titolare entro e non oltre i sei mesi successivi al mese di scadenza altrimenti c’è un pagamento di una mora.

 

Per registrare un marchio è necessario inoltre che esso possegga dei requisiti “minimi”:

 

1. novità: i vostri servizi o/e prodotti devono essere contraddistinti da un simbolo che non deve essere uguale o simile a altri marchi già in commercio;

 

2. capacità distintiva: si tratta dell’idoneità a distinguere un prodotto o un servizio da quello offerto da altri;

 

4. rappresentazione grafica: il simbolo deve essere trascritto graficamente e riconoscibile.

 

Per far si che il vostro marchio venga registrato senza intoppi:

 

Il vostro/i simbolo/i non devono essere uguali a simboli di marchi già in commercio, non devono contenere emblemi o stemmi a marchio già registrato, queste due direttive servono a non creare confusione nel pubblico inoltre i simboli uguali e/o simili possono costituire una violazione di un diritto d’autore.

I simboli denotati esclusivamente dalle denominazioni generiche di prodotti o servizi o da indicazioni descrittive oppure costituita esclusivamente dalla forma del vostro prodotto oppure simboli contrari alla legge non verranno accettati e quindi la vostra domanda sarà carta straccia.