[Coach Creativo Trends]

Predatori Di Domini. Domain Grabbing. Chi È Andrew Reberry?

Quando si decide di aprire un sito web la prima cosa da fare è la scelta del nome dominio che solitamente corrisponde al nome registrato della propria azienda, o al proprio nome e cognome o ad un nome di fantasia accattivante facilmente memorizzabile o con caratteristiche particolarmente appetibili dai motori di ricerca.

Può anche accadere che avevate già un Nome Dominio, che è scaduto e vorreste recuperarlo. In questo caso se si tratta di un dominio con suffisso .it vi è un periodo transitorio di 3 mesi detto “No Provider Manteiner” in cui il dominio non può essere acquistato da terzi ed il proprietario ha modo di ripristinarlo, se invece si tratta di un dominio con suffisso .com, .net, .org il dominio rimane per 30 giorni in uno stato detto “Registar Hold” che sta ad indicare che il dominio è scaduto, trascorso tale periodo passa ad uno stato di “Redemption Period” della durata di altri 30 giorni nei quali il proprietario può cercare di riottenerto. Trascorso anche questo periodo il dominio passa allo stato di “Pending Delete” per 5-10 giorni dopodichè potrà essere acquistato da chiunque.

Ed è qui che si inserisce l’ormai diffusissimo fenomeno di Accaparramento Di Nomi Dominio che molte cyber aziende stanno attuando nei confronti di personaggi o marchi noti al fine di trarne un lucro attraverso il pagamento di un “riscatto” per poterlo riavere.

Una pratica comunemente utilizzata da Andrew Reberry che con la sua Huge Domains punta come un falco i Domini In Scadenza e come una piovra dai mille tentacoli se ne impossessa con la velocità della luce, probabilmente grazie all’utilizzo di sofisticati software di segnalazione automatica, creando per se e la sua azienda un giro di affari sia dalla rivendita degli stessi che dal traffico generato e deviato sul suo sito dal nome stesso del proprietario del dominio “sottratto”.

Ma come difendersi da questa pratica di Domain Grabbing?

In Italia la giurisprudenza interviene con la normativa relativa al diritto al nome ossia con l’art. 7 del codice civile e alla normativa del marchio registrato per le quali solo il titolare di un nome o di un marchio ha il diritto di servirsene in modo esclusivo e quindi di utilizzarlo anche come Nome Dominio.


[Coach Creativo]

Novità da Tim Milligan “On Air altri miglioramenti”.

OnstageAppOptions

Tim Milligan annuncia che sono in vista miglioramenti a Hangouts On Air.

Ecco i miglioramenti:

  1. possibilità di nascondere la “film strip” in qualsiasi momento con clic;
  2. possibilità di disattivare i nuovi partecipanti, automaticamente, per non interrompere continuamente le discussioni all’attivazione dei nuovi partecipanti;
  3. miglioramenti allo screencast, discussioni con 1-2 persone,  Cameraman;

[Coach Creativo Personal Branding]

Binomio Apple Microsoft! Cosa ne pensate?

Oggi, 10 giugno 2013, al WWDC Apple ha annunciato iOS 7  e che Bing.com sarà integrato nella ricerca web di Siri.

Da questo autunno le risposte alle domande poste a Siri saranno ricercate nel motore di ricerca Bing, la risposta sarà data ancora più velocemente.

Questa notizia convoglierà l’attenzione degli esperti SEO anche su Bing.com, un altro  luogo per la ricerca web.

Ora Bing.com sarà disponibile anche per gli utenti Siri su iPhone, iPad e iPod touch.

[Fonte: http://www.bing.com/]


[Coach Creativo]

Personal Branding: Una tecnica Vincente

PERSONAL BRANDING

Con lo sviluppo del web e del social marketing, le relazioni tra l’azienda e i clienti e notevolmente cambiata. Nel contesto odierno lo sviluppo dell’interazione tra azienda e consumatore ha portato moltissime aziende ad avvicinarsi al “personal branding” con dei risultati strabilianti. Spesso è capitato che ci siano aziende che vengono ricordate sia per il nome del brand, ma anche per le persone che l’hanno rappresentato e che l’hanno portato al successo. In qui casi c’è chiaramente sotto una campagna di personal branding efficace.

Cos’è?

Il termine personal branding indica la capacità di promuovere se stessi, al fine di essere gradito o comunque appetibile nei confronti di una comunità di consociati. Con modalità simili viene applicata anche nei settori commerciali, dove attraverso una strategia ben pianificata si sceglie uno o più soggetti di riferimento su cui puntare per accrescere e suscitare interesse nei confronti dei consumatori.

 

AUMENTA LA VISIBILITA’

Facendo un esempio pratico di quanto detto prima, analizziamo il caso della modella Virginie Caprice che sta suscitando grande interesse sul web. La modella attrice francese posando in foto piccanti che la ritraggono nuda con, sù scritto i risultati dei pronostici calcistici, ha fatto si che la sua pagina Twitter raggiungesse in poco tempo 40.568 follower. La Caprice, infatti, non sta facendo altro che puntare a un aumento di visibilità sfruttando la sua persona e il suo corpo, Questo processo di marketing sta diventando sempre più utilizzato anche da grandissime aziende, puntando a suscitare grandissimo interesse e piacere dei propri consumatori nel vedere campagne pubblicitarie di questo tipo.

 


[Coach Creativo]

Google Web Designer: Siti e applicazioni in HTML5

logo-google

Google web Designer: Crea siti e applicazioni web in HTML5

Google non finisce mai di stupirci, la società colosso della contea di Santa Clara infatti, pare che stia per lanciare nei prossimi mesi, un nuovo tool che dà la possibilità di creare siti e applicazioni web in HTML5 gratis. L’uscita dell’applicazione è stata annunciata stamattina con un post sul pubblicato sul blog DoubleClick. Google Web Designer potrà ritornare molto utile alle sia alle agenzie che a privati, che si occupano di web design e sviluppano annunci pubblicitari in rete.

Google Web Designer sarà superiore agli altri competitor come Wix o Squarespaces?

Non ci resta che attendere, ma conoscendo Google sicuramente ci sarà un passo in avanti per quanto riguarda l’utilizzo di HTML5 con molta semplicità e cura nei dettagli.


[Coach Creativo]

Samsung Galaxy S4: lo smartphone da record!

Si sapeva già? Il top di gamma della casa coreana, ha superato i 10 milioni di vendite in un mese, un risultato mai visto fino ad ora, sferrando così un brutto colpo alla concorrenza. Un concentrato di tecnologia che gli appassionati non si sono fatti scappare, sia per le specifiche tecniche, sia per le innumerevoli possibilità di divertimento e intrattenimento che offre.

La tecnologia che maggiormente ha colpito l’utenza è sicuramente “Smart scroll”, ossia la possibilità di controllare il proprio smartphone con gli occhi, per navigare su internet o gestire la riproduzione di contenuti multimediali, tecnologia che sembra aver riscosso grande successo col suo predecessore (che si “addormenta” insieme al proprietario).

Le altre features interessanti sono sicuramente “Air gesture”, cioè la possibilità di usare lo smartphone senza toccarlo, e i già noti comandi vocali “S Voice”.

Il tutto viene gestito egregiamente dalla CPU Snapdragon 600, il processore più veloce mai visto su un Samsung.

Come risponderà Apple alla sua rivale? Sarà in grado di lanciare sul mercato un degno avversario?

Qui tutte le caratteristiche: http://www.samsung.com/it/consumer/mobile-devices/smartphones/top-smartphones/GT-I9505ZKAITV

  • CPU Snapdragon 600 1.9Ghz quad-core
  • Display 5 pollici FullHD SUPER AMOLED Gorilla Glass 3
  • Fotocamera posteriore 13 Mpx
  • Fotocamera frontale 2 Mpx
  • Memoria RAM 2 Gb
  • Memoria interna 16/32/64 Gb
  • Batteria 2600 mAh

[Coach Creativo]

Top Five: suggerimenti per la SEO!

Consigli di Shah Dharmesh per la SEO:

 

1)      Risolvere i problemi delle persone

2)      Rendere il proprio sito veloce e snello

3)      Fare attenzione alle basi dell’indicizzazione

4)      Promuovere i promotori

 

TOP FIVE DI RAND FISHKIN PER LA SEO:

#1 Creare un incentivo per le persone a condividere i tuoi contenuti.

#1

#2 Non pregare gli “influencer” coinvolgili!

#2

#3 Durante l’ottimizzazione delle parole chiave iniziare con termini lunghi e “chunky middle”.

#3

#4 Non basta puntare alla classifica ma andare per il CRT (click-through rate).

#4

#5 Deliziare gli utenti con l’essere sorprendenti, unici ed eccezionali.

#5