Parliamo di Digital Coach Trends

Made in Italy. Forza! Forza! Forza! Adesso è il momento.

Non è un periodo facile, c’è un terribile crollo dei consumi. Siamo davanti ad un grande cambiamento, nuove abitudini, ma non è finita, anzi! Guardiamo a cosa è successo nel passato per …

Non è un periodo facile, c’è un terribile crollo dei consumi. Siamo davanti ad un grande cambiamento, nuove abitudini, ma non è finita, anzi!

Guardiamo a cosa è successo nel passato per affrontare il futuro post-virus. 

Come affrontare il post-virus?

Conviene pensare positivo per sfruttare questa “ondata” di cambiamento, la negatività non serveOra è il momento di programmare il nostro restart, da veri informatici. Ora bisogna lavorare molto di più e meglio, impegno, accettazione.

Mai fermarsi e lamentarsi, agire è la via, ora dobbiamo testare la nostra capacità di adattarci al cambiamento.

Io stesso ho notato un aumento di attività in rete, più lettori, più ascoltatori, più follower, … Sto testando nuovi canali per comunicare e monetizzare (patreon), testando nuove strategie (podcast).

Ora bisogna preparare un rilancio del vostro brand, tutti in questo momento si stanno chiedendo cosa succederà dopo.

Una frase mi ha colpito tantissimo:

“Nel terreno dell’insuccesso si piantano i semi del successo”.

shopping in cina

Nel mio “piccolo” sto studiando di più, sto preparando nuovi corsi, sto divorando libri di marketing ed altri libri abbastanza “pesanti”.

Molti dei miei clienti stanno facendo cose che non si sarebbero mai sognati di fare.

Concentriamoci sulle cose che “dovevamo fare” e che per mancanza di tempo non abbiamo fatto.

Concentriamoci sulle cose che possono fare la differenza, realmente.

Il Virus ci ha “regalato” tempo e paura.

Concentriamoci al Made in Italy! Facciamoci conoscere, impegniamoci, riprogrammiamoci. 

Ad esempio guardiamo cosa sta succedendo nei paesi in cui il “virus” si sta placando, guardiamo la Cina. Qui, da noi, le saracinesche sono tutte abbassate, nel resto del mondo tutti chiudono, in Cina ora tutti riaprono.

In rete si parla di “revenge spending”, spendere per vendicarsi. Quando ci sarà la notizia di “zero contagi” cosa accadrà? Effetto rimbalzo post-virus? Spesa per vendetta?

In Cina fuori ai negozi del “lusso” si iniziano a vedere le code. Si legge una voglia di vendetta, voglia di risollevarsi con spese “pazze”, in aumento anche lo shopping consapevole nei più giovani.

È ritornata una voglia pazza di andare al ristorante, viaggiare, festeggiare e fare shopping.

Cosa accadde dopo la Sars nel 2002?

Così come accadde dopo la Sars nel 2002, quando i voli aumentarono del 200%Ma oggi è diverso, abbiamo una realtà diversa, il digital.

Nel 2002 esisteva tutta questa realtà digitale? Assolutamente no.

E noi in questo periodo cosa abbiamo fatto di più? Abbiamo utilizzato più servizi digitali. Dalla consegna dei prodotti alimentari agli acquisti su Amazon, tutto in digitale. Abbiamo utilizzato tante app, web app, siti web, per usufruire di tanti servizi. Insomma abbiamo scoperto un mondo digitale che è diventato ormai parte della nostra vita. Pensiamo un momento allo smart working, una rivoluzione!

Allora concentriamoci, focus e riprogrammiamo il nostro restart! I consumi aumenteranno? Si, pensiamola così, succederà ancora. Ci sono leggi “cicliche” che saranno rispettate. Investiamo il nostro tempo guardando a questa grande opportunità.

Ci sarà il bis di un vero e proprio boom economico.

È ricorda che il mondo ama il Made in Italy, ed i Cinesi più di tutti.

Fondamentale sarà imparare a costruire relazioni con i consumatori. Pensiamo al prossimo futuro in questo modo.

Mi piace.

Coronavirusrevengerevenge spending

Ti serve aiuto? prenota una mia consulenza su Skype: www.imaginepaolo.com/consulenza


Puoi anche ascoltare questo post


Ti è piaciuto l'articolo?
Sì? Allora unisciti gratis alla mia cummunity IMAGINERS.


Ci sono 0 commenti.

Nessun commento ancora.

Lascia un commento

Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *