Consigliato da @imaginepaolo
Scritto da imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[Coach Creativo Social Media]

Quando social fa rima con solidal. Una foto può cambiare la vita!

È accaduto veramente! E riempie di gioia sapere che il web e i social network da passatempo e strumento di svago, possono diventare utili e permettere di aspirare ad una vita migliore per una bambina di 4 anni e la sua famiglia.

È la storia di Abdul che è stato fotografato con in braccio la sua bambina Reem, mentre vagava per le strade cercando di vendere penne per poter raccimolare qualche soldo.

L’immagine è stata condivisa sui social ed è immediatamente scattata la ricerca per identificare l’uomo e sua figlia che sono stati individuati in sole 24 ore.

È scattata quindi una campagna di solidarietà per raccogliere denaro in modo che la piccola Reem e la sua famiglia possa avere una vita migliore. In sole 3 ore sono stati raccolti $ 15.260 che Abdul utilizzerà per consentire alla figlia di frequentare una buona scuola, mentre un’altra parte verrà utilizzata per aiutare altri rifugiati siriani.

https://life.indiegogo.com/fundraisers/help-abdul-and-reem-start-a-new-life

Schermata 2015-10-19 alle 08.34.59

Paolo Franzese

Vorresti Seguire un Seminario con Paolo Franzese?

Segui i miei consigli anche su Telegram.

Oppure Iscriviti Alla Newsletter

Lascia un commento