Consigliato da @imaginepaolo
Suggerisci Modifiche

[News Trends]

Intervista a Adriano Avecone: Traduttore Creativo

avecone

Adriano Avecone (Salerno), traduttore creativo.

Adriano è un creativo che opera da 20 anni nel settore della traduzione, del giornalismo, della grafica 3D e dello sviluppo di videogiochi.

Intervistiamolo per capire come iniziare un’attività di questo tipo.

Paolo

Ciao Adriano, leggo con piacere che sei specializzato nel campo della traduzione creativa. È un settore molto interessante. Come hai iniziato?

Adriano

Ciao Paolo, è un piacere raccontare la mia esperienza. Ho iniziato quasi per caso: anni fa sono stato contattato da un’azienda che cercava un traduttore creativo e da quel giorno non mi sono più fermato. Adesso ho un’attività affermata a livello globale con clienti di quasi ogni continente: Asia, Americhe, Europa, Africa, Medio Oriente… manca ancora l’Oceania ma mi sto organizzando.

Paolo

Ricordo che ti occupi anche di animazione grafica, giornalismo e videogiochi 3D.

Adriano

Ricordi benissimo, caro Paolo. Lavoro come grafico 3D da 20 anni e sono stato fra i pionieri di questa tecnologia a livello internazionale. Iniziai su Amiga, affascinato dalle meraviglie ammirate al cinema in film come Il Tagliaerbe e in TV in serie come Babylon 5. Quest’ultima serie era inedita in Italia e chiedevo a un amico di registrarne le puntate quando faceva visita alla fidanzata inglese. In seguito ho lavorato per prestigiose aziende come RAI, Mediaset, Finmeccanica, Microsoft, Autodesk, Silicon Graphics e Kinder, contribuendo a sviluppare il settore 3D a livello italiano ed europeo. Mi sono occupato anche dello sviluppo di videogiochi, contribuendo come grafico 3D e game designer a diversi titoli per PC e console. In seguito, ho iniziato a occuparmi di giornalismo, arrivando a scrivere per Computer Gazette, Super Console, Computer Graphics & Publishing e tante altre riviste. Pensa che alcuni lettori mi scrivono ancor oggi per farmi i complimenti! Alcuni miei articoli sono stati citati in tesi di laurea: non avrei mai immaginato qualcosa del genere, devo essere sincero.

Paolo

Usi tecnologie particolari per il tuo lavoro di traduttore creativo? Mi parlasti anche di strumenti proprietari sviluppati da te. Potresti parlarcene?

Adriano

Il mio lavoro si basa sulla tecnologia. Uso la Rete per contattare clienti e fornitori attraverso portali specializzati e social network di settore. Per quanto riguarda il processo di traduzione e controllo qualità, mi avvalgo di un sistema informatico distribuito a livello globale e dotato di software da me ideato e sviluppato. Grazie alla combinazione creativa delle tecnologie esistenti e di altre da me ideate, posso offrire una produttività impensabile per la concorrenza, una qualità ottimale e una consegna puntuale. Posso vantarmi di non aver mai consegnato in ritardo un lavoro! Infine, sto sviluppando un nuovo software di ausilio alla traduzione che unisce il meglio dei prodotti commerciali aggiungendo funzioni innovative e… segretissime!

Paolo

È una tecnologia straordinaria, che ritengo possa aiutare le aziende. Vedo che hai realizzato già molti lavori, hai iniziato da molto tempo questa attività?

Adriano

Lavoro come traduttore a tempo pieno da ormai 12 anni, mentre opero nel settore del giornalismo da circa 15. Sono attivo nel settore grafico da circa 20 anni.

Paolo

Hai seguito una formazione specifica prima di iniziare?

Adriano

In sostanza, sono un autodidatta e un appassionato. Se un argomento riesce a interessarmi, arrivo ad assorbirne i concetti chiave in pochissimo tempo. Tuttavia, le attività devono basarsi su solide basi, ovvero una cultura solida e interesse per le novità.

Paolo

Quali sono gli aspetti che differenziano la tua attività rispetto alla concorrenza?

Adriano
La qualità e la tempistica. Essendo uno scrittore e un giornalista, riesco a offrire una forma linguistica superiore rispetto alla concorrenza in tempi molto brevi, grazie a una produttività molto elevata e a una serie di strumenti tecnologici… “segretissimi”.

Paolo

In che modo i clienti possono contattarti?

Adriano

Possono cercarmi in rete, sui principali social network oppure inviarmi un’e-mail all’indirizzo aavecone@gmail.com. Tuttavia, per trovarmi è sufficiente inserire il mio nome e cognome in un qualsiasi motore di ricerca.

Paolo

Qual è la reazione dei clienti quando consegni un progetto così rapidamente e con una qualità così elevata?

Adriano

Di solito pensano che io mi avvalga di uno stuolo di collaboratori.

Paolo

Posso chiederti quali sono i costi della tua attività?

Adriano

I costi di gestione non sono elevati, se si esclude la quasi totale assenza di tempo libero. Tuttavia occorre dedicare risorse elevate allo sviluppo degli strumenti di lavoro. Per quanto riguarda i costi per il cliente, sono in linea con le medie di settore, ovviamente in base al volume e alla complessità dei lavori.

Paolo

Un’ultima domanda… quali sono le tue passioni e i tuoi interessi?

Adriano

Mi interesso di tecnologia a livello globale: informatica, mobile, sistemi, rete, Apple, web, computer music, retrocomputer. È molto difficile trovare un argomento che non mi interessi. Ho un’enorme passione per la musica, con una predilezione per l’hard rock e il rock progressivo. Sono un appassionato di videogiochi, con un’attenzione particolare alla storia e tecnologia di questo settore. Un’altra mia passione è la fantascienza, soprattutto per quanto riguarda le serie classiche. Mi interesso molto anche di politica, uno fra i miei argomenti di discussione (e di litigio) preferiti. Sono un grande appassionato di gatti, che sono la mia gioia quotidiana .

Paolo

Grazie Adriano, hai una grande passione per la creatività: con il tuo lavoro potrai offrire servizi di qualità eccelsa alle aziende che ti contatteranno.

Adriano

Grazie a te Paolo, è per me un piacere e un onore essere intervistato da un creativo geniale come te e apparire su un network prestigioso come imaginepaolo.

Paolo
Concludiamo con una domanda classica: progetti per il futuro?

Adriano
Innanzitutto ritagliarmi un po’ di tempo libero! A livello professionale, espandere la mia attività e creare metodologie ancor più efficaci. Inoltre, mi piacerebbe concretizzare due importanti progetti: lo sviluppo del mio software di traduzione e la realizzazione dei videogiochi che ho ideato nel corso degli anni.

Cosa ne pensi?