[Web Marketing Web Trends]

Cos’è il Content Management?

ADV by Google.

“Il contenuto è tutto ciò che conta in Rete”.

Partendo da questo presupposto, il Content Management è l’aspetto, l’anima e la personalità di un sito o di un blog. Gli esperti navigatori si accorgeranno subito se i contenuti di un sito sono stati creati con l’esclusivo obiettivo di estirpare un click, di vendere in maniera subdola qualcosa, se sono un insieme di copia-incolla di altre pagine, oppure semplicemente siti prefabbricati, poveri, non aggiornati… tristi.

Altre pagine al contrario ci attireranno per il loro design, per la freschezza, l’affidabilità e la qualità dei propri contenuti, che rappresenta ciò che, alla fine, conta realmente.

Il proprio piano di Content Management (creare, pubblicare, promuovere, monitorare, archiviare) deve girare intorno alla propria strategia di comunicazione. Ad occuparsi di queste mansioni e il Content Manager o Web Editor, che supervisiona ogni dato presente su una pagina web, (grafica, testo, immagini, video, links, banner) meglio ancora se ha conoscenze in htlm, di applicativi e componenti software, per la programmazione del sito. La figura è quella di un buon comunicatore, con buone capacità di scrittura ed anche un po’ stratega. In base al volume dei contenuti può avvalersi di altre figure come: il Web writer, Web designer, Web publisher.

 “Bisogna sempre tenere in mente: a chi mi rivolgo, chi sono i miei principali lettori?”

Blog, newletters, o social network risultano essere un modo efficace per comunicare con i clienti.

Questo richiede tempo, dedizione, sensibilità e conoscenza degli argomenti pubblicati per monitorare meglio le “conversazioni”.

Il mondo online è interattivo e ciò facilita la possibilità di feedback immediati, come ad esempio i sondaggi in tempo reale, i forum di discussione, strumenti utili a tracciare il profilo utente da cui sviluppare i contenuti futuri. Siamo entrati nell’era delle “conversazioni” on-line, il dialogo autentico è quello che ispira fiducia e motiva. Lo scopo deve essere che, sia il business, che l’utenza, raggiungano i loro propositi.

Mentre la stampa tradizionale è orientata verso le masse, i contenuti interattivi si basano su una comprensione della natura one-to-one del web. Nei media tradizionali, la pubblicazione dell’articolo rappresenta il punto finale, i progetti di scrittura on-line invece, restano a disposizione dell’utenza, possono ampliarsi, arricchirsi, sono, spesso, dei work-in-progress e generano traffico supplementare sul sito che da esso può trarre ulteriore linfa vitale.

Un buon Content deve quindi avere questi requisiti:

  • Essere facile da trovare;
  • Che sia attuabile e attendibile;
  • Misurabile (che abbia la capacità di essere misurato);
  • Condivisibile;

Pianificare una Mappa

Qual è l’obiettivo dei contenuti?

Per prima cosa bisogna definire:

  • Cosa vogliamo ottenere;
  • Quali sono gli obiettivi e le misure tangibili?
  • Di quante risorse disponiamo è quante sono accessibili?
  • Chi può collaborare al progetto?
  • Chi è il nostro pubblico?
  • Quali sono le loro storie ed i loro interessi?
  • Che cosa stanno cercando?
  • Gli obiettivi del business sono allineati con quelli del pubblico? 

In conclusione la gestione dei contenuti deve raggiungere un equilibrio armonico tra:

  • Obiettivi di business;
  • Le aspettative degli utenti;
  • Visione progettuale;
  • Processo di produzione contenuti, e capacità tecnologiche;

Esistono dei software per la gestione dei contenuti (Content Management System CMS) che permettono a chiunque di aggiornare il contenuto del sito utilizzando un’interfaccia web.

Ci sono anche CMS in Open-Source, di diversi tipi e la scelta deve cadere su quello che meglio risponde ai bisogni e alle caratteristiche che si intende dare al sito. Rivolgersi ad un professionista risulta sicuramente la soluzione più efficace per aiutare i contenuti ad avere un aspetto grafico migliore.

[Graphic Design]

Creare è dare forma ai propri pensieri.

ADV by Google.

Galleria di pensieri

Ecco una piccola collezione di vecchi disegni e quadri, non c’era il Web e si faceva grafica su carta, su tela.

Creare e rompere le regole.

[Graphic Design Web Design]

imaginepaolo, веб-дизайнер-фрилансер

ADV by Google.

С 2001 года делиться творческими идеями, стратегиями, новостями по веб дизайну, социальными сетями, социальным медиа маркетингом, графическим дизайном, веб маркетингом, SEO, веб тенденциями, email маркетингом, новостями, идеями, тенденциями, учебными пособиями, бесплатными темами и многим другим.

За непременными большими очками виден его пристальный взгляд, такой живой и умный, а его “лохматая” борода создает ему образ приветливый и дружелюбный.

Его острый ум вовлекает вас в водоворот инновационных идей, которые на первый взгляд вам покажутся не понятными, но которые принесут успех вашей деятельности. Паоло Франзесе обладает способностью опережать время и подниматься на вершину, в то время как другие только задумываются об этом. Точный, надежный, профессиональный, готовый в течении 24 часов создавать и усиливать ваш имидж.

[News Web Design]

Corso di Web Design – Form Validation – Safari Push Notifications – JavaScript Performance

ADV by Google.

http://teamtreehouse.com/

Ne abbiamo parlato anche qui:

http://www.imaginepaolo.com/2013/07/come-diventare-web-designer-da-zero-al-lavoro-con-teamtreehouse-com/

 

[Graphic Design]

Chi sono i 50 maestri del design statunitense? Ce lo dice Fast Company in collaborazione con Kristina Dimatteo con un’iconografica davvero ambiziosa.

ADV by Google.

Non è un’impresa facile racchiudere in un’iconografica il sancta sanctorum del design statunitense, soprattutto se include anche la progettazione web e quella aereospaziale!

Ci prova Fast Company in collaborazione con Kristina Dimatteo per la rivista Co.Design’s con un’iconografica sviluppata su un piano cartesiano, dove sull’asse verticale posiziona i designer che hanno avuto un ruolo fondamentale come pensatori, per esempio David Kelley, mentre l’asse orizzontale è riservato ai designer, meno noti dei primi, che però hanno avuto un ruolo fondamentale nell’ambito produttivo, come ad esempio Phillip Lim.

L’elenco, molto criticato, comprende designer come Marc Jacobs, l’architetto Frank Gehry, Paola Antonelli, Fabien Baron, disegnatore di fumetti hard di Madonna, Jake Barton, Robert Wong, direttore creativo esecutivo di Google e Fred Woodward, designer creativo per la rivista GQ.

Cliccando qui troverai una versione interattiva dell’iconografica.

[News Web Design]

Nuovissimo WordPress 3.6 “Oscar” con un tema “Twenty Thirteen” favoloso.

ADV by Google.

User Features

  • The new Twenty Thirteen theme inspired by modern art puts focus on your content with a colorful, single-column design made for media-rich blogging.
  • Revamped Revisions save every change and the new interface allows you to scroll easily through changes to see line-by-line who changed what and when.
  • Post Locking and Augmented Autosave will especially be a boon to sites where more than a single author is working on a post. Each author now has their own autosave stream, which stores things locally as well as on the server (so much harder to lose something) and there’s an interface for taking over editing of a post, as demonstrated beautifully by our bearded buddies in the video above.
  • Built-in HTML5 media player for native audio and video embeds with no reliance on external services.
  • The Menu Editor is now much easier to understand and use.

Developer features

  • A new audio/video API gives you access to metadata like ID3 tags.
  • You can now choose HTML5 markup for things like comment and search forms, and comment lists.
  • Better filters for how revisions work, so you can store a different amount of history for different post types.
  • Tons more listed on the Codex, and of course you can always browse the over 700 closed tickets.

http://wordpress.org/news/2013/08/oscar/

 

[News]

Google Web Designer: Siti e applicazioni in HTML5

ADV by Google.

logo-google

Google web Designer: Crea siti e applicazioni web in HTML5

Google non finisce mai di stupirci, la società colosso della contea di Santa Clara infatti, pare che stia per lanciare nei prossimi mesi, un nuovo tool che dà la possibilità di creare siti e applicazioni web in HTML5 gratis. L’uscita dell’applicazione è stata annunciata stamattina con un post sul pubblicato sul blog DoubleClick. Google Web Designer potrà ritornare molto utile alle sia alle agenzie che a privati, che si occupano di web design e sviluppano annunci pubblicitari in rete.

Google Web Designer sarà superiore agli altri competitor come Wix o Squarespaces?

Non ci resta che attendere, ma conoscendo Google sicuramente ci sarà un passo in avanti per quanto riguarda l’utilizzo di HTML5 con molta semplicità e cura nei dettagli.

[News]

Top Five: suggerimenti per la SEO!

ADV by Google.

Consigli di Shah Dharmesh per la SEO:

 

1)      Risolvere i problemi delle persone

2)      Rendere il proprio sito veloce e snello

3)      Fare attenzione alle basi dell’indicizzazione

4)      Promuovere i promotori

 

TOP FIVE DI RAND FISHKIN PER LA SEO:

#1 Creare un incentivo per le persone a condividere i tuoi contenuti.

#1

#2 Non pregare gli “influencer” coinvolgili!

#2

#3 Durante l’ottimizzazione delle parole chiave iniziare con termini lunghi e “chunky middle”.

#3

#4 Non basta puntare alla classifica ma andare per il CRT (click-through rate).

#4

#5 Deliziare gli utenti con l’essere sorprendenti, unici ed eccezionali.

#5

 

[News]

Google news!

ADV by Google.

 

Google+ & Rel=Author:

Un altro argomento trattato nella ricerca fatta da HubSpot, è stato quello dell’attributo Google+ e Rel=Author, infatti, se facciamo attenzione quando facciamo una ricerca con Google, è possibile vedere direttamente chi è l’autore dell’articolo e i seguaci di Google+. L’attributo Rel Author è stato introdotto per dare una maggiore credibilità e visibilità agli autori rispetto a quelli anonimi, infatti, il Rel=Author offre un buon contributo per aumentare i click.

relauthor

 [HubSpot]

 

La pubblicità di Google diventa ancora più aggressiva:

Visto che i click sugli annunci Adwords continuano a calare in modo vertiginoso, Google potrebbe non solo aumentare il numero di pubblicità, ma addirittura renderla più invadente, ad esempio introducendo la possibilità di inserire l’indirizzo e-mail all’interno del risultato della ricerca, per ricevere maggiori informazioni dal sito.

thestateofseoandinternetmarketingin2012-120820100911-phpapp01_page23_image5

 

 [HubSpot]

 

 

Google Instant Answer:

Oggi è possibile fare direttamente delle domande al motore di ricerca. Infatti, Google sarà in grado di fornirci delle risposte alle domande aperte che gli facciamo.

googleansw

 

 

 [HubSpot]

Diminuzione delle diversità di dominio:

Diminuirà la differenza di dominio nelle SERP, favorendo il posizionamento delle pagine dei siti con maggiore influenza.

diversitàdomi

 

 

 [HubSpot]

 

[News]

SEO & Internet Marketing che tattiche avete utilizzato?

ADV by Google.

 Come si adattano SEO e INBOUND MARKETING:

 

I dati di questo grafico mostrano che tutt’oggi il blogging è una tattica ancora valida per quanto riguarda la SEO, questa notizia può sembrare strana, poiché smentisce un po’ chi nel blogging non aveva più fiducia, dando soltanto importanza ai social network.

I marketer e i loro team come lavorano?

Quasi il 90% degli intervistati ha riferito che i singoli venditori o i loro team lavorano con i blog.

comelavoranovenditori

 [HubSpot]

INBOUND vs PAID MARKETING:

Sempre più diffusa la pratica dell’inbound marketing, come ad esempio la pubblicità di una società attraverso blog, podcast, video, eNewsletter, SEO e social media marketing. Nonostante la grande diffusione dell’inbound, ci sono ancora moltissime aziende legate alle forme più tradizionali di marketing il c.d. “Paid marketing”, come ad esempio Google AdWords.

paidvsinbound

 

 [HubSpot]

QUALI TATTICHE USARE PER FARE MARKETING?

Nell’ultimo anno quale dei seguenti avete utilizzato voi o la vostra azienda?

Il risultato dell’indagine afferma che tra le tecniche di marketing più utilizzate nell’ultimo anno, al primo posto ci sono i social, con la creazione di un profilo o di una pagina aziendale, con una percentuale quasi dell’80%.

quali tattiche

Molto lavoro sulla velocità di pagina Google + rel= canonical

tattiche2

 [HubSpot]

Molta importanza viene data anche all’analisi dei contenuti, blogging e local SEO

DATI DEL SONDAGGIO SEO INDUSTRY:

Il sondaggio di SEOmoz è stato eseguito con un’indagine su 4.431 intervistati di Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Australia e Nuova Zelanda dal 21 marzo al 18 maggio 2012. Di seguito il grafico dei salari annuali di dipendenti di agenzia e in-house marketer. Generalmente i compensi dell’ in-house marketer sono maggiori.

STIPENDI ANNUALI:

 thestateofseoandinternetmarketingin2012-120820100911-phpapp01_page9_image6

 [HubSpot]

MARKETING SPECIFICO VS MARKETING GENERICO

La divisione del crescente marketing generalizzato e quella del marketing specifico è quasi uguale, ma nel complesso ci sono più marketer che si concentrano su quello generalizzato.

generalvsspecialist

 [HubSpot]

TIPI PIU’ CONOSCIUTI DI CONTENT MARKETING

La percentuale più alta su che tipo di content marketing inbound viene prodotta, è stata quella del blog, ancora una volta al primo posto! Seguita subito dai social come ad esempio “Facebook e Twitter”.

tipipopolaricontentmarketing

 [HubSpot]

Previsioni future:

Cosa ne pensi di queste tendenze sul settore?

Il mobile cambierà il modo di fare marketing e Facebook dominerà il settore del sociale?

previsionifuture [HubSpot]

 

Correlazioni tra le azioni dei social ed i link:

Aumenta l’influenza di Linkedin!

Analizzando tutti e tre i tipi di rete, a sorpresa la forza della relazione più forte è stata per linkedin. Nonostante linkedin possa essere la scelta meno ovvia per le attività di condivisione, viene considerato ancora molto importante per quanto riguarda le attività di markering e SEO.

 

Correlazione